Cosenza, massacrati a colpi di ascia: resta il giallo

Cosenza, massacrati a colpi di ascia: resta il giallo

COSENZA – I Carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche della Compagnia di Messina hanno effettuato nella giornata di giovedì un sopralluogo nell'abitazione di Mendicino (Cosenza) dove sono stati brutalmente uccisi a colpi d'ascia i coniugi Ennio Greco e Maria Reda, rispettivamente di 74 e 72 anni.Presente alle operazioni di monitoraggio della casa anche il Colonnello Aloisio Mariggiò, comandante provinciale dell'Arma, e il Capitano Simone Pacioni della Compagnia di Cosenza.

IL DELITTO - A dare l'allarme lunedì sera i figli dei due coniugi hanno scoperto l’incredibile fatto di sangue. Da alcuni giorni i due anziani avevano smesso di contattare telefonicamente, così come facevano abitualmente, i loro familiari. Giunti nella camera da letto i figli hanno scoperto i due cadaveri nel letto. Sulla testa della donna, secondo quanto si è appreso, è stata trovata l'ascia utilizzata per il duplice delitto. Nell'abitazione non sono stai trovati segni che potessero fare ricondurre ad una rapina dal tragico epilogo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GLI INTERROGATI - I Carabinieri hanno provveduto ad ascoltare la badante 34enne Veronica (rumena), che ha fornito la sua versione dei fatti. Ascoltati anche altri due connazionali della donna, un muratore e un boscaiolo, ed oltre a una ventina di conoscenti e parenti della coppia. Nessuno è stato iscritto nel registro degli indagati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -