Cotignola, rivive "Alberico il grande" con il Palio di Barbiano

Cotignola, rivive "Alberico il grande" con il Palio di Barbiano

COTIGNOLA - In corrispondenza dell'ultimo fine settimana di maggio si accendono i riflettori su Barbiano e sul suo Palio di Alberico, giunto quest'anno alla XVIII edizione. La festa, organizzata dall'associazione culturale e ricreativa "Orizzonte 3000", con la locale sezione Avis di Barbiano ed il patrocinio del Comune di Cotignola e della Provincia di Ravenna, è dedicata ad Alberico il Grande, celebre capitano di ventura vissuto nella seconda metà del 1300, che ebbe il merito storico di raccogliere attorno a sé una compagnia di giovani soldati locali con la quale sconfisse, nella battaglia di Marino, l'invasore straniero, meritandosi il titolo di "Cavaliere di Cristo" assegnatogli dal Papa Urbano VI. Grandi tornei e giostre si tennero allora per festeggiare la straordinaria vittoria, e grandi festeggiamenti si celebrano di nuovo, oggi, per rivivere il ricordo del valoroso condottiero.

 

Non si tratta di una semplice rievocazione storica medioevale, ma di un modo di far festa rivisitato che si è distinto negli ultimi anni in tutto il comprensorio. Una vera festa di paese, che riesce a coinvolgere  tutta la comunità con delle caratteristiche uniche, dove i veri protagonisti sono gli spazi privati messi a disposizione degli organizzatori: i cortili diventano le "location" della festa ospitando di volta in volta mostre, spettacoli, arene musicali e osterie all'aperto.

 

La contesa del Palio, con l'ormai tradizionale tiro alla fune fra i quattro rioni, è il momento centrale della manifestazione che si svolgerà domenica 30 maggio alle 22. La contesa sarà preceduta dalla sfilata storica, alle 21.30, composta da figuranti della corte di Alberico il Grande, con musici e tamburi che accompagneranno i tiratori in piazza per la sfida fra i rioni. Tantissimi però sono gli eventi di arte e spettacoli che si terranno nella quattro giorni di festa dal venerdì al lunedì. Intorno ad artisti famosi del piccolo schermo proposti sul palco centrale, ruoteranno altri spettacoli di arte varia in giro per tutto il paese, in una cornice festosa di grande coinvolgimento. Per finire, la gastronomia si esalta nei suoi sette punti di ristoro, tutti diversi fra loro per le varie tipologie di piatti presentati: dai piatti tipici della cucina romagnola al pesce del nostro mare, ma anche pizza fritta, spaghetti e bruschette.

 

Ad aprire la XVIII edizione del Palio di Alberico venerdì 27 maggio saranno I Mancio e Stigma (Emo) e Andrea Di Marco, direttamente da Zelig, che si esibiranno in piazza a partire dalle 21.30. Il sabato sera invece sarà dedicato alla musica: sul palco centrale, alle 22, tributo a Michael Jackson con musicisti e ballerini professionisti, un front man inimitabile, in uno show fatto di video, luci e fuochi, in omaggio all'artista più grande di tutti i tempi. Domenica sera sarà invece dedicata alla rievocazione storica con il Palio di Alberico in piazza presentato da Andrea Vasumi. Infine a chiudere la festa di Barbiano sarà la comicità di Duilio Pizzocchi con una spettacolo cabaret in programma lunedì sera alle 21.45 in piazza. 

 

Lungo tutto il percorso della festa che abbraccia completamente il centro del paese, ci saranno momenti musicali, artisti improvvisati, cantori d'osteria, esibizioni di balli, giochi per bambini, punti di divertimento, mostre ed esposizioni. Non resta che dare l'appuntamento ai festeggiamenti di Alberico da Barbiano. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -