Cozze avariate, oltre 30 intossicati nel Torinese

Cozze avariate, oltre 30 intossicati nel Torinese

Continuano ad aumentare i casi di intossicazione da cozze nel Torinese. La quota sale a 30 persone. A provocare le tossinfezioni, forse causate da enteriti batteriche da stafilococchi o da salmonella, cozze avariate acquistate in zona, al mercato o nei supermercati. Sono partite le analisi sui campioni, 15 kg di mitili, sequestrati. Il pm Raffaele Guariniello, una volta contattati i veterinari Asl, ha aperto un fascicolo. Il cibo avariato sarebbe stato consumato tra giovedì e venerdì sera.

 

Stessi sintomi per tutti: dolori intestinali, diarrea e vomito e disidratazione. C'è chi è finito in ospedale, dimesso dopo qualche flebo e chi ha chiamato guardia medica o 118. per ora, spiegano i medici, è difficile capire le cause esatte che hanno determinato l'intossicazione. Si attendono gli esiti delle colture. Il Servizio veterinario Ausl sta esaminando tutti i punti vendita dove sono state acquistate le cozze 'incriminate'. Si vuole riuscire a togliere dal mercato le cozze avariate rimaste in circolazione.

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -