Crac Guru, Cambi resta in carcere

Crac Guru, Cambi resta in carcere

Crac Guru, Cambi resta in carcere

Matteo Cambi resta in carcere. Il tribunale della libertà di Bologna, infatti, ha respinto la richiesta di scarcerazione presentata dal patron del marchio Guru, da sua madre Simona Vecchi e dal patrigno Gianluca Maruccio De Marco. Tutti e tre devono rispondere dell'accusa di bancarotta della Jam Session, la società titolare del famoso marchio della "margherita".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'avvocato di Cambi, Stefano Putinati, ha evidenziato nella perizia che il suo assistito soffre di problemi di tossicodipendenza che non sarebbero compatibili con la detenzione in carcere. A quanto pare l'imprenditore avrebbe assunto per almeno cinque anni almeno otto grammi di cocaina al giorno e due bottiglie di superalcolici. "Se non fosse coinvolto in questa situazione, Cambi sarebbe oggi in comunità di recupero", ha evidenziato il legale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -