Crac Parmalat, confermati 10 anni di reclusione a Calisto Tanzi

Crac Parmalat, confermati 10 anni di reclusione a Calisto Tanzi

Crac Parmalat, confermati 10 anni di reclusione a Calisto Tanzi

MILANO - La Corte d'Appello di Milano ha confermato mercoledì la pena di dieci anni di reclusione per l'ex patron della Parmalat, Calisto Tanzi, condannato in primo grado per le accuse di aggiotaggio, falso in revisione e ostacolo all'autorità di vigilanza. Inoltre, dovrà risarcire (insieme ai manager Giovanni Bonici e Luciano Silingardi) circa 105 milioni di euro, ovvero il 30% del danno, ai risparmiatori danneggiati che si sono costituiti parte civile.

 

 Due le novità del verdetto d'appello rispetto al primo grado: si tratta della condanna a 3 anni del consigliere indipendente Luciano Silingardi e la condanna a 2 anni e 6 mesi dell'ex responsabile di Parmalat Venezuela, Giovanni Bonici. Entrambi erano stati assolti in primo grado. Confermata l'assoluzione dei tre ex funzionari di Bank of America. L'avvocato di Tanzi, Giampiero Biancolella, ha annunciato il ricorso in Cassazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -