Crepa nella diga, Vigili del Fuoco da Forlì e Cesena fino a Sansepolcro

Crepa nella diga, Vigili del Fuoco da Forlì e Cesena fino a Sansepolcro

Crepa nella diga, Vigili del Fuoco da Forlì e Cesena fino a Sansepolcro

Sono partiti anche i Vigili del Fuco di Forlì-Cesena, all'1.30 della notte tra mercoledì e giovedì, per supportare i colleghi toscani, dopo la crepa nella diga di Montedoglio a Sansepolcro. Sono partiti due mezzi con nove unità più il gommone per controllare l'invaso del Tevere, finchè non sarà calato di 4 metri. Sono circa 450 gli abitanti dei Comuni di San Sepolcro e Anghiari che hanno trascorso fuori casa la notte scorsa e sono tuttora sfollati, dopo la rottura della diga di Montedoglio, si presume un guasto ad una paratia, che ha provocato una grande fuoriuscita d'acqua.

 

Una volta sceso il livello dell'invaso sarà possibile riparare la crepa. La squadra di Forlì-Cesena resterà sicuramente fino alla mezzanotte, poi si deciderà il da farsi. Dalla diga, essendo il fiume in piena, sono già fuoriusciti 500 metri cubi di acqua al secondo, ridotti nelle ultime ore a 250 metri cubi al secondo, una portata che il fiume Tevere, il cui livello è ora 3 metri più alto del normale, può ricevere. Il prefetto di Arezzo, Saverio Ordine, riferisce che la situazione è sotto controllo

La situazione sembra essere in miglioramento.

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -