Crisi, Emilia-Romagna "leader" nei fallimenti aziendali

Crisi, Emilia-Romagna "leader" nei fallimenti aziendali

Crisi, Emilia-Romagna "leader" nei fallimenti aziendali

L'Emilia Romagna e' al quarto posto fra le regioni italiane che registrano il piu' alto impatto della crisi (dopo Piemonte, Marche e Umbria). È prima, invece, nella classifica relativa alle percentuali dei fallimenti aziendali: +58,2% alla fine del primo trimestre 2009, rispetto ai 12 mesi precedenti. Elevato anche, nel secondo trimestre 2009, il ricorso alla cassa integrazione ordinaria, per un totale di 11.147.825 ore. Lo afferma una ricerca elaborata dall'Ufficio Studi UniCredit.

 

Lo studio e' stato elaborato sulla base di parametri come la differente composizione settoriale delle economie regionali, la loro propensione all'export e il diverso impatto della crisi in rapporto al differente grado di correlazione al ciclo internazionale. Dall'analisi emerge il ritratto di un Paese caratterizzato da forte eterogeneita' di fronte alla crisi economica. In questo scenario l'economia emiliano-romagnola si dimostra coerente con il ciclo economico italiano, gli indicatori regionali, infatti, registrano un alto indice di coesione tra l'andamento dell'attivita' economica locale e quello nazionale.

 

"Un'economia a vocazione internazionale, come quella della nostra regione, e' fortemente correlata al ciclo economico e quindi piu' direttamente esposta alla crisi internazionale", spiega Franco Stefani, presidente di System Spa, che presiedeva la riunione del Comitato. "Il clima di incertezza diffuso condiziona le attese su ordini e produzioni. È importante, pero', per le imprese della nostra regione continuare a scommettere su export e innovazione, punti di forza da cui partire per il rilancio della nostra economia", aggiunge Stefani. 

 

Per facilitare l'uscita dalla crisi "il settore bancario deve supportare prioritariamente le imprese piu' produttive e piu' competitive a livello internazionale", spiega Alessandro La Porta, responsabile divisione Territorial Relations Department UniCredit Group. "UniCredit, da parte sua, ha promosso molte iniziative a vantaggio delle imprese e delle famiglie, tra cui spicca Impresa Italia, con l'erogazione dal gennaio 2009 di nuovi affidamenti per sette miliardi di euro a sostegno del tessuto imprenditoriale delle Pmi italiane", aggiunge La Porta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -