Crisi: stabilizzata la caduta il settore dei trasporti in Emilia-Romagna

Crisi: stabilizzata la caduta il settore dei trasporti in Emilia-Romagna

Crisi: stabilizzata la caduta il settore dei trasporti in Emilia-Romagna

CESENA - Si limita a una stabilizzazione della dinamica di caduta il settore dei trasporti nell'Emilia Romagna. Su un campione composto da 300 aziende, il comparto risulterebbe di fatto in flessione, con il 59% delle imprese in calo di fatturato rispetto all'esercizio precedente, anche se poi il 70% dello stesso campione registra buoni risultati in termini di redditività chiudendo l'ultimo bilancio in utile e dove il 40% degli stessi operatori ha perfino realizzato un trend positivo proprio sugli utili netti.

 

Questo è quanto emerge da un recente esame condotto dal 'Centro Studi Economico e Finanziario ESG89' sui bilanci relativi all'ultimo esercizio depositato delle migliori società che operano in questo regione. Il comparto in questione è forse il vero motore trainante dell'intera attività economica nazionale e rappresenta senza ombra di dubbio qualcosa in più di semplice settore merceologico, se consideriamo l'importanza che riveste l'aspetto logistico nel sistema odierno di fare impresa. Il trasporto aereo e marittimo, la gestione delle infrastrutture come porti e aeroporti, per finire agli spedizionieri ed ai corrieri: ecco un'insieme di servizi, pubblici e privati, che influiscono in maniera determinante sull'intero tessuto economico italiano. L'intera sistema economico, e non solo, attinge da questo settore vitali risorse.

 

In questo contesto l'Emilia Romagna rappresenta un punto di snodo fondamentale per l'intera logistica nazionale, sia per le importanti realtà che compongono il tessuto industriale del territorio, sia per la centralità geografica che la regione vanta rispetto all'intera penisola.

 

La risposta all'interrogativo su cosa ci sarà dopo la crisi sembra ancora difficile da formulare; esistono tuttavia diverse realtà che hanno saputo individuare strumenti efficaci per il mantenimento e, in molti casi, come abbiamo visto il recupero della loro dinamica di crescita e competitività.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -