Cultura, ancora tagli allo spettacolo. L'assessore Mezzetti: "Si sta uccidendo il settore"

Cultura, ancora tagli allo spettacolo. L'assessore Mezzetti: "Si sta uccidendo il settore"

"E' l'ennesimo atto irridente e sprezzante da parte del ministro dell'Economia nei confronti di un mondo della cultura già messo in ginocchio e che ora rischia di essere definitivamente ucciso". Così l'assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Massimo Mezzetti, ha commentato l'ulteriore taglio di 27 milioni di euro ai danni del Fondo unico per lo spettacolo (Fus), che dai 258 milioni stanziati per quest'anno scende a 231 (nel 2009 era 457 milioni).

 

"Avevo già chiesto e ottenuto in sede di Commissione cultura della Conferenza Stato-Regioni - ha affermato Mezzetti - che il ministro dell'Economia fosse chiamato a rendere conto di queste sue scelte. A quasi due mesi di distanza non abbiamo ricevuto alcuna risposta all'invito. E ora  il ministro Tremonti manifesta ancora una volta, oltre che una volontà vendicativa nei confronti del mondo della cultura, una totale ignoranza riguardo all'incidenza positiva sull'economia e sull'occupazione che il settore dello spettacolo ha in Italia".

 

"A questo punto - conclude Mezzetti - credo che il settore culturale e gli assessori regionali, che si troveranno a gestire questa complicatissima situazione, dovrebbero invitare il responsabile dell'Economia a far compagnia a Bondi, ormai in procinto di lasciare il ministero".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -