CULTURA - Dal 28 giugno la XII edizione di ''Ferrara sotto le stelle''

CULTURA - Dal 28 giugno la XII edizione di ''Ferrara sotto le stelle''

BOLOGNA - Dodicesima edizione per "Ferrara sotto le Stelle", la rassegna presentata nella splendida cornice di Piazza Castello, dal 28 giugno al 25 luglio, sempre ricca di appuntamenti importanti, che spaziano all'interno di tutta la musica contemporanea, senza alcuna restrizione di genere. In questi anni il Festival, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Ferrara e la collaborazione di Arci Ferrara, si è imposto all'attenzione generale per avere saputo coniugare nomi di riconosciuto prestigio e giovani autori di talento, intrattenimento di livello e piacevoli scoperte, grande spettacolo e ricerca, per uno spaccato musicale estremamente vario, ma sempre di altissima qualità.

La novità di questa edizione è un vero e proprio "festival nel festival": si tratta di "Bands Apart", nuovo "marchio" che al suo esordio propone in abbonamento due tra le band internazionali più acclamate del momento, gli inglesi Artic Monkeys e i canadesi Arcade Fire (unica data in Italia). Un inizio in grande stile, capace fotografare lo stato dell'arte del rock più avanzato e di dare immediatamente un respiro internazionale al brand, trattandosi di due formazioni in vetta alle programmazioni dei principali festival europei (da Glastonbury a Benicassim a Roskilde).

"Siamo di fronte - ha detto l'assessore regionale alla cultura Alberto Ronchi alla presentazione in Regione - ad una delle manifestazioni in cui portiamo avanti il tema della diversificazione dell'offerta culturale e della valorizzazione della musica rock come componente fondamentale della musica del '900". "La rassegna - ha aggiunto - ha il merito di essersi caratterizzata nel tempo per un'accurata programmazione, con la scelta di gruppi mai banali e un'attenzione particolare alla scena internazionale e alle proposte innovative". L'assessore ha inoltre sottolineato la positiva situazione regionale. "Qui si è realizzato un modello importante per la costruzione degli eventi musicali - ha illustrato - con un risparmio notevole di risorse nei confronti di eventi analoghi a livello nazionale, attraverso l'unione delle forze istituzionali (Comune e Regione in questo caso) a supporto delle capacità organizzative e contrattuali delle associazioni presenti sul territorio".

"Si tratta di un'esperienza consolidata per la città - ha riferito il sindaco di Ferrara Gaetano Sateriale - che ha avuto successo grazie ad una programmazione di qualità". Sateriale ha sottolineato le caratteristiche dell'offerta musicale ferrarese, più tradizionale e classica nel periodo invernale, con proposte più moderne e all'avanguardia in estate. "anche la location del centro storico ha il suo fascino - ha spiegato - contribuendo a vivere più intensamente l'atmosfera della città". Il Sindaco ha infine annunciato che il 30 giugno in concomitanza con Ferrara sotto le stelle si svolgerà la Festa d'estate, la notte bianca ferrarese, inaugurata nel 2001, che a partire dalle 17 del pomeriggio offrirà ai partecipanti, musica, e spettacoli tra vari, nel giardino delle duchesse(normalmente chiuso), fuochi di artificio (nel parco urbano fuori le mura) per finire alle 6 con una colazione generale.

Infine Roberto Roversi, curatore della rassegna ha illustrato il programma e in particolare il nuovo marchio "Bands Apart" che all'interno della rassegna, dai vari generi musicali, si caratterizza per ospitare le band più indipendenti e innovative. "Non è un fatto scontato che un festival raggiunga la XII edizione - ha sottolineato - realizzando un programma di qualità con costi molto bassi (circa 200 mila euro) rispetto ad analoghe manifestazioni".


IL PROGRAMMA
Il grande rock internazionale sarà presente con una tra le band storiche della scena americana, i SONIC YOUTH, invitati a Ferrara per presentare un progetto speciale: l'esecuzione integrale di "Daydream Nation", pietra miliare per un'intera generazione di appassionati, recentemente incluso dalla prestigiosa Library of Congress nel "National Recording Registry", la collezione istituita per preservare musiche e suoni che sono parte del tesoro culturale collettivo e devono rimanere nella storia della musica e della cultura. L'evento è organizzato in collaborazione con il Festival inglese "All Tomorrow's Parties".
Altra star internazionale di assoluto prestigio sarà Damien Rice, il cantautore irlandese che ha venduto oltre 2 milioni di copie con il suo album d'esordio e che è divenuto molto celebre in Italia per i suoi brani contenuti in colonne sonore di film di successo quali "Closer" e "Il Caimano". Reduce da un tour europeo completamente sold out, si esibirà in un concerto raccolto e raffinato per il quale non è difficile prevedere anche a Ferrara il "tutto esaurito".
Ancora in ambito indie-rock vanno segnalate le performance (gratuite) di due tra le più apprezzate band della scena internazionale: i Bright Eyes, la formazione che fa capo al prolifico e geniale Conor Oberst, uno dei songwriter più ispirati della sua generazione, e gli Xiu Xiu, il collettivo californiano guidato da Jamie Stewart, con le sue sonorità aliene e sperimentali.


Per un pubblico curioso delle sonorità della "world music", l'appuntamento da non mancare è quello del 16 luglio (ad ingresso libero) con i Tinariwen. La formazione del Mali, che ha conquistato il pubblico occidentale anche grazie all'opera di divulgazione di Carlos Santana e Robert Plant, è da sempre attiva sui grandi temi dell'agenda sociale, dalla pace alla scarsità delle risorse idriche.


La musica italiana sarà degnamente rappresentata da Carmen Consoli, in programma il 20 luglio. La talentuosa musicista siciliana si è via via affrancata dall'immagine esuberante e sfrontata degli esordi per rivelarsi un'interprete raffinata e matura. La serata ha uno scopo benefico e l'incasso sarà devoluto alle attività di Emergency.


Un altro appuntamento con la musica italiana sarà quello con i Negramaro, la formazione salentina che rappresenta il "caso nazionale" degli ultimi anni. Capaci di coniugare rock e melodia, già disco di platino per "Mentre tutto scorre", i Negramaro sono forse l'unica band italiana attualmente in grado di mobilitare intere legioni di fans e di rivaleggiare, quanto a richiamo, con i grandi nomi della scena internazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Infine, non mancherà una tra le più apprezzate band del nuovo rock italiano, i Verdena, recentemente usciti dall'underground per abbracciare un pubblico più ampio, fino ad entrare nella top ten nazionale con il loro ultimo album "Requiem".

Per informazioni www.ferrarasottolestelle.it


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -