Cultura: Zavoli, Muti e Guerra in campo per Ravenna Capitale

Cultura: Zavoli, Muti e Guerra in campo per Ravenna Capitale

RAVENNA - La città bizantina va a caccia di sponsor per ottenere l'attribuzione di città capitale della Cultura per il 2019. In vista della quattro giorni della Borsa nazionale del turismo (in programma da giovedì a domenica), gli amministratori ravennati sono al lavoro per trovare sostenitori ‘di grido' per la propria candidatura. Sergio Zavoli è presidente del Comitato promotore, nel quale potrebbero entrare Riccardo Muti, Dario Fo e il poeta Tonino Guerra.

 

La scelta, che dovrà essere operata dalla Commissione europea, sarà condizionata anche dagli investimenti in infrastrutture che Ravenna sarà in grado di operare. A tal proposito il sindaco Fabrizio Matteucci ha annunciato per le prossime settimane "novità consistenti e molto positive" sul decollo del progetto della darsena di città.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In attesa degli investimenti sulle opere pubbliche, Ravenna comincia a tessere relazioni che possano consentirle di ottenere l'attribuzione del titolo di città capitale della cultura. In quest'ottica si inquadra il volume  "Ravenna verso la candidatura a capitale europea della cultura 2019", edito con la collaborazione di Enipower, in cui si mostra il meglio della realtà culturale ravennate.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -