Da domenica in commercio l'Acqua di Bagnacavallo

Da domenica in commercio l'Acqua di Bagnacavallo

BAGNACAVALLO -Sarà in commercio da domenica 5 dicembre, in occasione della prima iniziativa di animazione natalizia del vasto programma di "Bagnacavallo d'inverno. Segni di pace 2010-2011", l'Acqua di Bagnacavallo, fragranza realizzata su idea di Ruggero Sintoni dall'opificio Olfattiva di Massa Lombarda con la collaborazione dei commercianti e del Tavolo di lavoro del centro storico.

Il profumo sarà in vendita a 13 euro nei circa trenta esercizi commerciali del centro storico che hanno aderito all'iniziativa, e che saranno contraddistinti da un'apposita locandina. La diffusione sarà gestita sulla base del disciplinare concordato con le associazioni di categoria. Una quota dell'incasso sarà destinata a un fondo comune per l'organizzazione di iniziative di promozione commerciale.

 

 

L'Acqua di Bagnacavallo è una sinergia di oli essenziali naturali al 100%, acquistati direttamente da aziende italiane certificate. Questi oli essenziali sono veicolati con sostanze naturali, acqua e alcol vegetale, che compongono l'acqua di profumo.

La sinergia che la compone (arancio e mandarino, timo, cannella e un goccio di vino Bursôn) nasce dall'idea di rappresentare, attraverso un profumo, la personalità e le caratteristiche del territorio. Il Bursôn è stato scelto come filo conduttore che lega tutti gli oli essenziali di questa sinergia, elemento fondante che radica al territorio il profumo e che trova nel colore del packaging la sua massima espressione. La sinergia dell'Acqua di Bagnacavallo nasce e cresce attorno a questo vino, che rappresenta la festosa convivialità e la generosità della Romagna.

L'aspetto solare, l'ottimismo, la voglia di fare sono rappresentati dagli agrumi (arancio e mandarino), frutti che nascono e crescono al sole ridonandoci la loro energia dalla nota fresca fruttata. A questi si aggiungono la cannella - profumo speziato, caldo e legnoso - e il timo, usato dai guerrieri Greci prima di entrare in battaglia; da qui l'origine della parola tymos, che rappresenta il coraggio e l'ardore.

L'unione di questi puri oli essenziali dà l'Acqua di Bagnacavallo, dalle proprietà tonificanti e antistress. La fragranza può essere utilizzata come aromaterapia per l'ambiente in cui viviamo e per il corpo ed è stata testata dermatologicamente presso i laboratori del Centro di Cosmetologia dell'Università di Ferrara.

 

 

Il logo Acqua di Bagnacavallo è una declinazione del marchio sviluppato per la promozione turistica del Comune di Bagnacavallo, nato dall'elaborazione del toponimo e dello stemma comunale. La scelta cromatica è ispirata alla tonalità del Bursôn, un colore caldo e intenso come le spezie che compongono il bouquet di questo profumo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -