Da Roma uno spiraglio per le guardie giurate

Da Roma uno spiraglio per le guardie giurate

ROMA - Una positiva trasferta romana per il segretario nazionale del sindacato nazionale guardie giurate. Marco Fusco ieri è stato ricevuto dai vertici del Ministero dell'Interno ai quali ha posto alcuni quesiti relativi alla professione delle guardie giurate.

 

Una battaglia, quella di Fusco, partita dalla provincia di Rimini e che ha via via allargato il suo raggio d'azione fino a d interessare il Dicastero di Roberto Maroni. Due i temi del confronto: la riforma della vigilanza privata ed il trasporto valori. E in entrambi i casi Fusco ha ottenuto risposte confortanti dai suoi interlocutori.

 

Sulla riforma, speiga il segretario "non è che si possa perdere tanto tempo: è  una cosa da fare e che è ha solo bisogno della tempistica necessaria". Più articolato il caso dei trasporti valori. "Non è possibile che un furgone blindato possa restare in coda in autostrada per ore con 4 milioni in pancia - ha detto Fusco - vanno studiati percorsi alternativi come per esempio quello della corsi d'emergenza". A breve le risposte.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -