Dai vertici dei Pdl strali contro Fini: "Un cancro all'interno"

Dai vertici dei Pdl strali contro Fini: "Un cancro all'interno"

Dai vertici dei Pdl strali contro Fini: "Un cancro all'interno"

Per la prima volta la nona edizione della scuola di formazione politica del Pdl ha luogo a Gubbio senza i finiani. Ma i leader del Popolo della libertà non si risparmiano e rivolgendosi proprio al presidente della camera, Gianfranco Fini, parlano di "squadrismo mediatico", "cancro", "bugiardo". E' Fabrizio Cicchitto a lanciare i primi strali: "Abbiamo avuti alcuni mesi di squadrismo mediatico per cui ci sono state dieci dichiarazioni al giorno devastanti che nessun partito può reggere".

 

Rincara la dose Denis Verdini: "Non c'è un diritto di confodatore, c'è rispetto ma non un diritto: un partito non è un atto di proprietà", aggiunge, "è una grande bugia che Fini è stato espulso dal partito", da lui sono arrivati invece "attacchi continui al Pdl, cominciò a rompere a Gubbio l'hanno scorso: c'era un pentimento per aver aderito al Pdl". chiude il cerchio Gaetano Quagliariello: "Avevamo un cancro all'interno che ci avrebbe prima o poi ammazzato politicamente".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -