Dal Piemonte la droga per Ravenna e Rimini, otto arresti

Dal Piemonte la droga per Ravenna e Rimini, otto arresti

Dal Piemonte la droga per Ravenna e Rimini, otto arresti

Avevano allestito una centrale dello spaccio di droga (marijuana, cocaina ed eroina) anche a Rimini e Ravenna. Otto persone sono state arrestate dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Lucca con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti. La banda aveva base operativa a Torino. Secondo il colonnello Stefano Ortolani, comandante provinciale dei Carabinieri di Lucca, l'organizzazione movimentava ingenti quantitativi di droga.

 

La droga, che arrivava da Parigi ed Amsterdam, veniva smistata anche a Firenze, Prato, Pisa, Livorno, Rovigo, Brescia e Torino. La prima parte dell'indagine si era conclusa nell'estate dello scorso anno, con la denuncia in stato di libertà di 31 persone (3 italiani e 28 stranieri, originari del Senegal, Tunisia, Nigeria, Santo Domingo, Guinea, Francia e Mauritania).

 

L'indagine però è andata avanti e si è conclusa nel giugno, con la denuncia all'autorità giudiziaria del Tribunale di Torino di dieci persone, tutte straniere e tutte responsabili di aver fatto parte dell'associazione finalizzata al traffico di droga. Il gip di Torino ha, quindi, emesso le dieci ordinanze di custodia cautelare in carcere: otto persone sono state localizzate in varie province del nord, mentre due sono tuttora irreperibili.

 

Gli inquirenti hanno appurato che l'organizzazione usava donne con bambini come corrieri per la droga. Un altro espediente utilizzato dalla banda per la vendita al dettaglio era quello di simulare incontri sentimentali, in modo da mascherare con le effusioni amorose eventuali passaggi di droga e denaro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -