Dal restauro di Sant'Agostino emerge un affresco del '300 cesenate

Dal restauro di Sant'Agostino emerge un affresco del '300 cesenate

Dal restauro di Sant'Agostino emerge un affresco del '300 cesenate

CESENA - Durante i lavori di restauro al complesso di Sant'Agostino è emersa una scoperta estremamente significativa: un affresco risalente al '300 cesenate. Una testimonianza preziosa di un periodo poco conosciuto e rappresentato. L' affresco, collocato nelle pareti divisorie tra il presbiterio e la sacrestia, è affidato alle mani sapienti della Sovrintendenza. Il dipinto, ovviamente a tema religioso, è composto di due parti di differenti datazioni e di differenti stili.

 

Secondo quanto pubblicato dal Corriere Cesenate nella parte inferiore dell'affresco, datata 1320, è rappresentata una madonna sul trono, circondata da 4 santi. La parte centrale, invece, risalente al 1360 circa, rappresenta l'adorazione dei Magi. Lo stile di quest'ultima richiamerebbe, secondo Franco Faranda, Funzionario della Sovrintendenza, il pittore Andrea De Bortoli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -