Dalla Regione oltre 68 milioni di euro per la sanità dell’Emilia-Romagna

Li ha assegnati la Giunta con tre delibere che riguardano realtà diverse all'interno del Servizio sanitario regionale

Dalla Regione oltre 68 milioni di euro per la sanità dell’Emilia-Romagna. Li ha assegnati la Giunta con tre delibere che riguardano realtà diverse all’interno del Servizio sanitario regionale. Nello specifico, 5 milioni di euro sono stati destinati per il 2016 alla rete regionale degli Irccs, gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico; oltre 30 milioni ad Aziende sanitarie ed enti per funzioni specifiche sovra-aziendali e progetti a valenza regionale. Infine, più di 33 milioni di euro sono stati ripartiti e assegnati a favore delle Aziende sanitarie come finanziamento, sempre per l’anno in corso, per la gestione del servizio “Emergenza 118”. 

“Destiniamo risorse per una sanità regionale sempre più efficiente e vicina ai bisogni delle persone- afferma l’assessore alle Politiche per la salute, Sergio Venturi-. Vogliamo quindi aumentare, a livello regionale e all’interno delle Aziende, la capacità di gestire la funzione della ricerca, inscindibile dai tradizionali compiti di assistenza: mi riferisco, in particolare, alle risorse per gli Irccs”. Al tempo stesso, “assegniamo fondi per funzioni e progetti delle Aziende che assumono un rilievo sovra-aziendale, o che presentano specificità non riflesse dai criteri ordinari di finanziamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

5 milioni per la rete regionale degli Irccs - La Giunta ha ripartito i 5 milioni programmati per il 2016 per la “Ricerca Irccs” assegnando 1 milione e 250mila euro a ciascuno degli enti che fanno parte della rete regionale degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, e quindi all’Istituto Ortopedico Rizzoli (Ior) di Bologna, all’Istituto delle Scienze neurologiche (Ausl di Bologna), all’Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia (Azienda ospedaliera di Reggio Emilia) e all’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei tumori di Meldola.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -