Dalla Regione oltre mezzo milione di euro per il potenziamento della Protezione Civile

Un sistema di Protezione civile sempre più forte e capace di rispondere in tempi rapidi alle emergenze.  

Un sistema di Protezione civile sempre più forte e capace di rispondere in tempi rapidi alle emergenze.  Con questo obiettivo la Giunta regionale ha stanziato oltre mezzo milione di euro (548 mila), che serviranno a potenziare, ampliare e adeguare dal punto di vista tecnologico la rete dei centri e dei presidi sul territorio. Sono le strutture che, a livello locale, costituiscono le articolazioni operative del sistema complessivo di Protezione civile dell’Emilia-Romagna, a difesa dei cittadini in caso di eventi calamitosi. 

Sono 14 gli interventi di rafforzamento programmati, che interessano le province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ravenna e Rimini. A beneficiare dei fondi, che saranno messi a disposizione dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, sono 13 enti locali tra Comuni, Unioni di Comuni e Città Metropolitana.

“Anche gli eventi di questi giorni dimostrano quanto sia importante lavorare per rendere le nostre comunità sempre più resilienti, cioè capaci di rispondere e fronteggiare rischi e calamità naturali- sottolinea l’assessore alla Difesa del suolo, Paola Gazzolo- tra il 2015 e il 2016, nei primi due anni di mandato, abbiamo messo a disposizione quasi 2 milioni e 700 mila euro destinati agli Enti locali per accrescere la capacità di risposta dei territori alle emergenze. Un impegno consistente, che aiuta operatori e volontari a lavorare in strutture più moderne ed efficienti, a servizio della sicurezza di tutti”.

GLI INTERVENTI IN ROMAGNA
Nel ravennate sono due gli interventi in agenda, per 50mila euro: i lavori di risanamento della caserma dei Vigili del fuoco di Casola Valsenio (40mila euro) e il potenziamento della struttura operativa comunale di Cervia (10mila euro).

Le risorse destinate al riminese, infine, sono pari a 90mila euro, che serviranno per la sede del volontariato di protezione civile e del Soccorso alpino Emilia-Romagna di Talamello (10mila euro) e per l’attivazione di un unico ufficio di allertamento (30mila euro), con il conseguente adeguamento della protezione civile comunale (50mila euro).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -