Dalla Regione risorse per i servizi a imprese e cittadini, green economy e sicurezza del territorio

Dalla Regione risorse per i servizi a imprese e cittadini, green economy e sicurezza del territorio

Dalla Regione risorse per i servizi a imprese e cittadini, green economy e sicurezza del territorio

BOLOGNA - Interventi finalizzati a contenere gli effetti della crisi economica e occupazionale, investimenti nel settore della green economy e per la viabilità e la sicurezza del territorio. Sono le priorità indicate dalla manovra di assestamento di bilancio, approvata nella giornata di lunedì dalla Giunta regionale. L'assestamento nel suo complesso ammonta a circa 212 milioni di euro di cui 103,7 per spese correnti e 108,7 di investimento in conto capitale.


"E' una manovra tutta proiettata sulle priorità fondamentali che sono il lavoro, l'emergenza casa, il diritto allo studio e le imprese", ha spiegato il presidente della Regione Vasco Errani. "Su questo nell'assestamento di bilancio, in controtendenza rispetto alla manovra del Governo, facciamo uno sforzo per dare un segnale di sostegno al problema della crescita di qualità e ambientalmente compatibile, affrontando anche alcune emergenze significative per il Paese e la nostra regione".


Welfare e sostegno alle famiglie

Con l'assestamento al bilancio, oltre 135 milioni di euro sono destinati alle risposte immediate ai bisogni dei cittadini, per garantire la qualità del Servizio sanitario (compresa l'erogazione di servizi a prestazione aggiuntiva dei Livelli essenziali di assistenza, 60 milioni) e delle sue strutture e attrezzature (15 milioni) e per i servizi dei Comuni nel campo dell'assistenza sociale (7 milioni); per nuovi asili nido (3,5 milioni).

Circa 1,5 milioni di euro sono poi rivolti alle scuole e ai progetti innovativi proposti dalle autonomie, mentre oltre 5,8 alle borse di studio e all'edilizia scolastica per gli studenti universitari. Sul fronte dell'emergenza abitativa, 2 milioni di euro vanno in parti uguali al sostegno all'affitto per le famiglie svantaggiate e alla costituzione di un fondo di garanzia per la sospensione delle procedure di sfratto. La manovra dà anche attuazione all'accordo di programma per la realizzazione di alloggi a canone sostenibile (con 15 milioni di euro di risorse regionali e 16,6 statali). Infine, 4,6 milioni di euro di spese correnti e 4,5 di investimento sono finalizzate al settore della cultura, sport e a progetti per i giovani.


Aiuti al lavoro e alle imprese per lo sviluppo economico

Diverse le misure destinate a salvaguardare e migliorare la competitività dell'Emilia-Romagna. La manovra di assestamento mette a disposizione 78,6 milioni di euro, destinati al sostegno e alla qualificazione delle imprese (5 milioni), alla riqualificazione delle strutture ricettive (3,5 milioni) e delle aree commerciali nei centri storici (2 milioni) e per facilitare l'accesso al credito delle imprese agricole (3 milioni). Mentre, sul fronte dell'occupazione, nella seconda metà dell'anno saranno potenziate politiche attive per i lavoratori delle aziende in difficoltà anche grazie alle risorse del fondo sociale europeo.

12,2 milioni di euro vanno, invece, a potenziare gli investimenti per la dotazione energetica delle aree, con impianti fotovoltaici e moderni sistemi energetici; 13,4 all'ammodernamento della rete viaria di interesse regionale e 35,5 allo sviluppo della rete veloce internet, per garantirvi l'accesso a tutto il territorio.
Ammontano a 4 milioni, invece, le risorse previste nel Piano di azione ambientale come contributi alle imprese per la rimozione dell'amianto dai luoghi di lavoro e che, considerando anche l'apporto dei privati, produrrà un investimento complessivo pari a 7 milioni di euro.

Sicurezza del territorio
Per la ristrutturazione straordinaria di strade e opere pubbliche danneggiate dal maltempo, per la difesa del suolo e della costa la Regione mette a disposizione complessivamente 22,7 milioni di euro.


Valmarecchia
La manovra di assestamento tiene conto del mutato assetto regionale, con i nuovi sette Comuni che si sono aggregati all'Emilia-Romagna. Per turismo, riqualificazione commerciale e manutenzione straordinaria delle strade sono previsti 3,5 milioni di euro.


Contenimento delle spese
Per quanto riguarda la spesa di funzionamento della macchina regionale, con l'assestamento del bilancio si procede a ridurre, rispetto al 2009, diverse voci. Il taglio del 10% riguarda innanzitutto l'indennità del presidente della Giunta e degli assessori. Ridotte del 20% sia le spese di rappresentanza che di comunicazione, sia le spese e i contributi per l'organizzazione o partecipazione a convegni e congressi. Stesso taglio del 20% per le spese di noleggio delle auto con conducente. Le voci di spesa per studi e consulenze calano del 23%, mentre quelle per l'esternalizzazione dei servizi del 25%.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di TEX
    TEX

    basta sperperi(compresi i vostri lauti compensi). L'unica soluzione è ridurre i vostri costi a livelli credibili. Si riduca l'indennizzo di almeno il 30% , lei e tutti i suoi collaboratori e/o equivalenti di casta allora si potrà parlare di una vera inversione di rotta. Inoltre porti avanti una proposta per una eguale misura per tutti i politici e/o amministratori pagati dai cittadini, riporti la figura del rappresentante dello stato come persona al disopra delle parti ed al servizio del cittadino e non il contrario. Solo così la vostra classe/casta potrebbe salvarsi da una inevitabile ma sicura scomparsa . Nel nostro paese permangono comportamenti classisti determinati dalle innumerevoli figure partitiche presenti che alimentano sempre più il vostro sistema che impoverisce questo paese. Sempre più faccendieri al governo che persone degne di nomina. Pertiti che sono solo il metodo legale per ottenere soldi a dismisura senza creare o risolvere nulla. BASTA. Non nè possiamo più.Tornatevene tutti a casa e tornate a lavorare. Sicuramente scoprirete che dall'altra parte siete visti e sentiti come quello che siete realmente...dei VAMPIRI. Grazie

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -