Danilo Coppola ha tentato il suicidio

Danilo Coppola ha tentato il suicidio

RIMINI – Avrebbe tentato di suicidarsi venerdì scorso, tagliandosi le vene dei polsi, l’immobiliarista romano Danilo Coppola, da poco più di un anno proprietario del Grand Hotel di Rimini e finito in cella dai primi di marzo.


L’imprenditore, detenuto nel carcere di Regina Coeli, è accusato di bancarotta fraudolenta e associazione a delinquere finalizzata all'evasione fiscale per il crack del suo gruppo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli ultimi tempi magistrati romani che indagano sul crack hanno ordinato il sequestro di 91 milioni di titoli e azioni di Ipi, unica società quotata del gruppo Coppola, e Mediobanca. Una serie di circostante sfavorevoli per l’immobiliarista che l’hanno indotto a tentare il folle gesto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -