Debito formativo: allarme nazionale. In provincia livelli medi

Debito formativo: allarme nazionale. In provincia livelli medi

FORLI’ – I debiti formativi raggiungono percentuali sempre più alte: questo emerge da una statistica del Ministero della Pubblica Istruzione, che riporta come il 70% degli alunni delle scuole superiori italiane registri insufficienze nel primo quadrimestre. “Parlando con i dirigenti scolastici – afferma Gian Luigi Spada, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Forlì- Cesena – la situazione non sembra più grave rispetto agli ultimi anni”.


Come è ormai noto, a volte un voto più basso può servire a spronare uno studente, come del resto uno più alto a gratificarlo. “I dati che vedo – continua Spada – sono indicativi di un medio livello di difficoltà e non sempre rispecchiano poi i risultati finali”.


“Mi sto accingendo comunque a svolgere un’indagine che individui le cause di queste difficoltà – conclude – per capire se si può trattare di un divario di comunicazione tra insegnante e studente, che va colmato. Non sempre si può dare la colpa allo ‘studente somaro’ ”.


Chiara Fabbri



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -