Decollano i pacchetti per l'Europa dall'aeroporto di Forlì

Decollano i pacchetti per l'Europa dall'aeroporto di Forlì

Decollano i pacchetti per l'Europa dall'aeroporto di Forlì

Dopo la presentazione delle nuove destinazioni dal Ridolfi di Forlì, arrivano i pacchetti turistici. Le 3 principali agenzie viaggi della città, Ramilli, La Trottole e Viaggi Fortuna, hanno collaborato creando una sorta di unico tour operator che, in collaborazione con Seaf e Wind Jet, offre occasioni appetibili per visitare l'Europa. Hotel più volo ad Amsterdam partono da 340 euro, a Barcellona da 296, a Berlino da 299, a Bruxelles da 384, a Parigi da 215 e a Praga da 227.

 

Così è nato il catalogo "Forlì.Vola", stampato in 40mila copia e distribuito in tutto il territorio romagnolo, arrivando fino a Pesaro e Ferrara e a tutta la provincia di Arezzo. "Abbiamo guardato al migliore rapporto qualità prezzo, con servizi di elevata qualità", spiega Alberto Rossi, dell'agenzia Fortuna. "I pacchetti si riferiscono principalmente al week end ma sono estendibili", continua Gialuca Ramilli, titolare dell'omonima agenzia viaggi. "Abbiamo raccolta la massima professionalità del settore cittadino, mettendo a disposizione oltre un secolo di esperienza - afferma Loris Guardigli, della Trottola - il processo in corso di formazione fa ben sperare sul futuro di questa iniziativa".

 

Le prenotazioni sono già aperte da qualche settimana. Intanto il catalogo verrà distribuito anche nei principali punti di incontro cittadini. "Questa collaborazione - sottolinea il presidente di Seaf, Franco Rusticali - nasce in un momento non facile per l'aeroporto di Forlì, dal quale però stiamo uscendo. Si può costruire un processo di lunga portata, con il progetto in corso per allargare le opportunità dello scalo".

 

E di opportunità parla anche i direttore Rodolfo Vezzelli: "Forlì ha catturato l'interesse di nuove compagnie aeree che operano su Bologna, per mete quali Sharm El Sheik e le Canarie, con voli charter. Anche se la crisi economica ha riflessi sul traffico aereo forlivese, noi siamo fiduciosi". Dati alla mano il 2008 si è chiuso con un calo del movimento aerei di 6 punti percentuali, rispetto all'anno precedente, dovuto sicuramente all'abbandono di Ryanair, ma con un +9%sul numero di passeggeri, giunti a quota 770.856.

 

Intanto lo scalo forlivese si rinnova, partendo dal logo, più internazionale, che diventa "Forlì Airport", dove compare anche il marchio Seaf. Novità in vista anche dal punto di vista della comunicazione: è prevista da inizio aprile l'installazione di oltre 130 monitor pubblicitari, con diverse strutture, che avranno grandissima visibilità all'interno dell'ambiente aeroportuale. L'investimento di oltre 200mila euro è stato affidato alla società 2NGF, il progetto è stato elaborato dal titolare di Mediterranea Group, Sauro Moretti, responsabile delle realzioni esterne.

 

Chiara Fabbri

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di innominato
    innominato

    e i debiti chi li paga non di certo i voli winget che a forli non caccia un euro anzi ne vogliono per fare base a forli chiedete i bilanci seaf e roba da galera

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -