Delitto di Cattolica, per il pm è omicidio premeditato

Delitto di Cattolica, per il pm è omicidio premeditato

Delitto di Cattolica, per il pm è omicidio premeditato

CATTOLICA - Omicidio premeditato e tentato omicidio. Sono le accuse alle quali dovrà rispondere Antonio Guidi, 51 anni, responsabile della morte della moglie Loretta Mussoni, titolare di un hotel di Cattolica, e del ferimento della figlia 28enne Valentina. Guidi, sottoposto ad un delicato intervento al volto sfigurato dal colpo di fucile che si è esploso, è attualmente ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale ‘Maurizio Bufalini' di Cesena.

Giovedì il pubblico ministero Irene Lilliu ha conferito l'incarico per l'autopsia sulla madre e per la perizia sulle ferite riportate da Valentina. Il delitto si è consumato lunedì mattina nell'abitazione dei coniugi adiacente all'albergo a tre stelle.  E' avvenuto al termine di un violento litigio tra Guidi e la figlia Valentina che aveva minacciato di confessare ai Carabinieri anni di maltrattamenti non solo fisici, ma anche psicologici.

Guidi ha così impugnato in mano il fucile da caccia calibro 12 regolarmente denunciato. Poi ha aperto il fuoco. Due colpi. Contro la figlia Valentina. Il primo è finito nella gamba sinistra. Il secondo, fortunatamente, l'ha sfiorata alle spalle. Loretta Mussoni ha subito contattato con il telefonino i Carabinieri. Ha avuto solo il tempo di chiedere l'intervento. Poi è stata freddata dal marito. Una morte in diretta. Il decesso, ha accertato successivamente il medico legale, è stato provocato dalla rottura del cuore causato dal colpo al torace. Guidi poi ha tentato il suicidio, puntando il fucile sotto il mento ed aprendo il fuoco.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -