Delitto di Cogne, la decisione finale il 27 aprile

Delitto di Cogne, la decisione finale il 27 aprile

Torino – In molti si attendevano il verdetto conclusivo da parte della Corte, presieduta dal presidente Romano Pettenati, sull'omicidio del piccolo Samuele Lorenzi che vede come unica imputata la madre Annamaria Franzoni. Ebbene è stato fissato per il prossimo 27 aprile la data della prossima udienza con le conclusioni della controreplica dell'avvocato difensore della Franzoni, Paola Savio.

Nel prima parte della discussione, durata circa due ore, la difesa ha ripreso temi già affrontati durante l'arringa, ponendo in particolare l'accento sulla personalità di Anna Maria, sul rapporto con la sua famiglia e sulle sue preoccupazioni di donna e di madre per i due figlioletti che secondo l'avvocato spiegano i comportamenti ritenuti invece indizi di colpevolezza da parte dell'accusa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella giornata odierna è intervenuto anche il procuratore generale Vittorio Corsi che, alla luce degli elementi forniti anche dai Carabinieri del Reparto Scientifico, ha invitato la Franzoni a ''mettere da parte l'orgoglio'' e di confessare cosa sia successo veramente quel 30 gennaio del 2002. Corsi ha escluso che l'arma del delitto sia stato un sabot, come sostenuto dalla difesa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -