Delitto Mattarella, il procuratore Grasso: ''Depistaggio di Vito Ciancimino''

Delitto Mattarella, il procuratore Grasso: ''Depistaggio di Vito Ciancimino''

Delitto Mattarella, il procuratore Grasso: ''Depistaggio di Vito Ciancimino''

Quello del presidente della Regione Siciliana Piersanti Mattarella "è stato un delitto politico-mafioso, non solo mafioso e non solo politico". E' quanto ha affermato il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, presente giovedì per il 31esimo anniversario del delitto Mattarella. Per Grasso "la particolarità e la complessità del movente o dei moventi dell'omicidio ha impedito che si facesse piena luce". Poi ha evidenziato che "ci sono state azioni di depistaggio nelle indagini".

 

"C'è stata, in particolare, un'attività di depistaggio di Vito Ciancimino allora collante tra politica e mafia nell'attribuire alle Brigate rosse l'omicidio - ha aggiunto il procuratore antimafia -. Questo è indicativo del tentativo di portare da un'altra parte i vertici investigativi dell'epoca".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -