Digitale Terrestre, la Romagna si prepara allo switch-off

Digitale Terrestre, la Romagna si prepara allo switch-off

Digitale Terrestre, la Romagna si prepara allo switch-off

Digitale terrestre: dal 21 ottobre la Romagna, e con essa anche la città di Forlì, entrerà nella fase di switch-off: tutti i canali televisivi analogici verranno spenti nell'arco di un mese. Per poter continuare a vedere la televisione, sarà necessario dotarsi di un decoder adeguato, o di un televisore con il decoder digitale terrestre incorporato. I nuovi canali saranno più numerosi, avranno una migliore qualità video ed audio, potranno essere trasmessi simultaneamente in diverse lingue, soffriranno meno disturbi elettromagnetici.

 

In pratica: vedremo più canali, li vedremo meglio, li sentiremo meglio, potremo vedere i film in lingua originale. Insomma, avremo un'offerta migliore. Tutto questo con meno inquinamento elettromagnetico, perché la trasmissione digitale richiede minore potenza.

 

Sembra tutto fantastico, ma quanto ci costa tutto questo? Con tutta probabilità appena il costo di un decoder (dai 30€ ai 100€). In un'ipotesi meno fortunata, dovremo provvedere ad una manutenzione dell'impianto, e per questo rivolgerci al nostro antennista di fiducia.

Nella peggiore delle ipotesi, qualora non fossimo raggiunti dal segnale digitale terrestre, è sufficiente l'installazione di un'antenna parabolica e di un decoder compatibile con l'offerta TivuSat, così da poter ottenere tutti i nostri canali gratuiti via satellite. Di nuovo, il nostro antennista di fiducia saprà consigliarci.

 

L'importante da ricordare è che ogni televisore avrà bisogno del suo decoder digitale terrestre, uno per ogni televisore.

 

Michele Donati


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -