Dipendenti pubblici con 1600 euro in meno da qui al 2013

Dipendenti pubblici con 1600 euro in meno da qui al 2013

A seguito della manovra finanziaria varata dal governo, nei prossimi anni i dipendenti pubblici perderanno potere d'acquisto per circa 1600 euro. E' la stima che fa la Cgil, che stima in questa cifra tutt'altro che modesta l'ammanco che si registrerà nelle buste paga dei dipendenti pubblici per effetto del blocco degli stipendi.

 

Michele Gentile, responsabile settori pubblici del sindacato di Susanna Camusso, spiega come 1.200 euro lordi andranno in fumo il triennio 2010-2012 di mancato rinnovo dei contratti. Altri 400 euro se ne andranno invece per ulteriori blocchi previsti dalla manovra.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -