Dipendenze da droga, aumentano i casi in Emilia-Romagna

Dipendenze da droga, aumentano i casi in Emilia-Romagna

Dipendenze da droga, aumentano i casi in Emilia-Romagna

Aumentano le persone in trattamento presso i Sert per uso di sostanze illegali, erano 12.559 nel 2006 con un aumento del 2,9 rispetto al 2005, dato in linea con quello nazionale. Gli utenti con dipendenza da eroina rimangono la maggioranza (72,6%) ma crescono in modo consistente quelle si rivolgono ai Sert per problemi di cocaina (1/4 dei nuovi utenti). Sono questi alcuni dei dati più significativi del Rapporto 2007 su consumo e dipendenze da sostanze in Emilia-Romagna.


Si registra un invecchiamento della popolazione in carico ai Servizi che dipende sia dai trattamenti farmacologici sostitutivi degli oppiacei, sia dall´aumento di utenti adulti (tra i nuovi utenti il 13,3 ha più di 40 anni), dato in linea con quelli dell'Osservatorio europeo sulle droghe). Tra le persone in carico ai Sert - considerando il decennio 1995-2006 - si riduce la mortalità per infezione da Hiv (22 decessi nel 2006, 220 nel 1995) e per overdose (23 nel 2006, 125 nel 1995) grazie alle strategie di prevenzione e di riduzione del danno e all´utilizzo di farmaci per Hiv. Si stima che, nella popolazione studentesca (15-19 anni), il consumo di tabacco (almeno una sigaretta al giorno nell'ultimo anno) sia più alto nelle femmine rispetto ai maschi (26,8% contro il 23,3) e che, tra coloro che hanno usano sostanze illegali, il 23% abbia usato due o più droghe.

Il rapporto, curato dall'Osservatorio regionale sulle dipendenze, utile strumento per orientare la programmazione e le strategie per migliorare le condizioni di vita delle persone con tossicodipendenza e prevenire l'insorgenza del fenomeno, è rivolto agli operatori della rete dei servizi sanitari e socio-sanitari, ai singoli cittadini e alle famiglie.

 

I dati sugli utenti dei Sert e le stime sul consumo di sostanze legali e illegali nella popolazione - ottenute attraverso l'estrapolazione di dati regionali da ricerche nazionali Espad (European School Project on Alcohol and other Drugs-Italia 2006) e Ipsad (Italian Population Survey on Alcohol and other Drugs-Italia 2005-2006) - delineano dunque uno scenario che richiede una attenzione particolare da parte del Servizio sanitario regionale e degli altri soggetti coinvolti nelle azioni di prevenzione e cura delle dipendenze.


Elementi di rilievo per la valutazione degli interventi da mettere in campo sono: i nuovi utenti ultraquarantenni (l'Osservatorio europeo sulle droghe ha stimato che il numero di persone che necessitano di cure per problemi legati al consumo di sostanze aumenterà più del doppio di qui al 2020),  il policonsumo di sostanze che si conferma, sia nelle ricerche effettuate sulla popolazione, sia nei dati relativi agli utenti dei Servizi, una tendenza in crescita. Altri elementi di riflessione riguardano le tendenze riguardo al consumo di sostanze legali e illegali nella popolazione studentesca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Il Rapporto evidenzia poi gli interventi che si stanno sviluppando nel territorio in applicazione delle linee di indirizzo regionale (delibera 1533/2006) e inseriti nella programmazione dei Piani di zona distrettuali per la salute e per il benessere sociale con il coinvolgimento delle Aziende Usl, degli Enti locali e delle Associazioni di volontariato, valutando in particolare le caratteristiche della domanda e dell'offerta, l'esito dei trattamenti per persone con dipendenza da cocaina, il coordinamento delle unità di strada per i servizi di prossimità, i progetti di prevenzione e la collaborazione con le forze dell'ordine.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Marco
    Marco

    Senza contare tutti quelli che non vanno ai Sert ma che si drogano regolarmente...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -