Disastro "Concordia", scarcerato il comandante Schettino

E’ uscito dal carcere Francesco Schettino, il capitano della nave “Concordia” accusato di aver provocato il disastro. L’annuncio è stato dato dal procuratore capo di Grosseto, Francesco Verusio

Foto Infophoto

E’ uscito dal carcere Francesco Schettino, il capitano della nave “Concordia” accusato di aver provocato il disastro. L’annuncio è stato dato dal procuratore capo di Grosseto, Francesco Verusio.  A questo punto Schettino, che era stato arrestato e portato in carcere per il pericolo di inquinamento delle prove, rimane comunque in stato di fermo ma agli arresti domiciliari.

Come riporta l’edizione on-line del Corriere della Sera, quella del comandante Francesco Schettino si legge nell'ordinanza del gip di Grosseto è stata una “manovra sconsiderata” nell”'eccessivo avvicinamento all'isola”. Non solo: il comandante ha “sottovalutato” il danno alla nave, ritardando poi l'allarme.

“Leggeremo le ragioni del gip. Credo che l'ufficio farà ricorso avverso a questo provvedimento. Vedremo cosa deciderà il Tribunale della libertà – ha detto il procuratore capo di Grosseto  -. Non vorremmo possa sottrarsi alle sue responsabilità la personalità dello Schettino e i tipi di reati a lui contestati ce lo fanno pensare. Non vorremmo possa sottrarsi alle sue responsabilità, è possibile possa fuggire dai domiciliari o che da casa sua possa avere contatti con persone che hanno a che fare con la catena di comando della nave”.
 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -