Disastroso terremoto colpisce Haiti, migliaia di morti sotto le macerie

Disastroso terremoto colpisce Haiti, migliaia di morti sotto le macerie

Disastroso terremoto colpisce Haiti, migliaia di morti sotto le macerie-2

HAITI - Un disastroso terremoto ha colpito Haiti, isola del Centro America. Una decina di scosse si sono ripetute per tutta la notte, nella notte tra martedì e mercoledì. Il primo sisma si è verificato intorno alle 23 di martedì (ora italiana), poi via via nelle ore successive. Quella più forte ha raggiunto una magnitudo 7 e si può già inserire tra le scosse più rovinose degli ultimi vent'anni. Impossibile dare una stima dei morti, che saranno a migliaia.

 

Influirà sul numero delle vittime anche il fatto che l'epicentro del sisma è stato registrato a circa 15 chilometri dalla capitale Port Au Prince, vale a dire nella zona maggiormente abitata dell'isola: circa 1,8 milioni di persone sui 9 dell'intero stato. Nella capitale sono numerosi gli edifici distrutti, innumerevoli le persone sepolte sotto le macerie. E' già scattata la macchina dei soccorsi, purtroppo però Haiti è uno dei paesi più poveri al mondo, il più povero dell'America, e col terremoto sono collassate tutte le strutture di emergenza: rasi al suolo anche gli ospedali, tranne uno,e le caserme di polizia.

 

Danni anche al palazzo presidenziale, ma secondo fonti diplomatiche in Messico, il presidente René Preval sarebbe vivo. Nelle ore immediatamente successive al sisma si sono verificati saccheggi in diverse parti della città. Si sta mobilitando anche la macchina dei soccorsi internazionali. Il ministro degli esteri Frattini ha già dichiarato che non saranno lesinati sforzi e squadre per il soccorso. Ad Haiti ci sono circa settanta italiani che vi risiedono stabilmente, più tutti i vari "occasionali", per turismo e lavoro. La Farnesina sta tentando di censirli e di verificare le loro condizioni.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -