Disservizi postali di inizio giugno, domande di risarcimento entro il 2011

Disservizi postali di inizio giugno, domande di risarcimento entro il 2011

Disservizi postali di inizio giugno, domande di risarcimento entro il 2011

Nei giorni scorsi è stato raggiunto l'accordo tra Adiconsum e Poste Italiane S.p.A. per avviare una specifica procedura di conciliazione per la clientela postale che ha subito i disservizi informatici occorsi tra il 1° e il 10 giugno scorso, che non hanno consentito o ritardato il pagamento delle pensioni, di bollettini postali, di rate di finanziamento, l'effettuazione di posta tracciata, la presentazione di domande a bandi, gare, concorsi e di atti giudiziari.

 

"Nel merito, potranno presentare domanda di conciliazione tutti i consumatori che nel periodo 1 - 10 giugno 2011 hanno subito un danno economico documentato, derivante dal disservizio di Poste Italiane come l'impossibilità a eseguire un pagamento, a ritirare del contante, a spedire pacchi e corrispondenza descritta.  Considerato che i consumatori possono avere conoscenza del danno subito anche in tempi non immediati, le domande di conciliazione potranno essere presentate entro il 31 dicembre 2011. Nel periodo della conciliazione il consumatore non potrà agire davanti all'autorità giudiziaria" si legge in una nota firmata da Stefania Battistini, segretario territoriale dell'Adiconsum Forlì-Cesena.

 

"Adiconsum, cui si sono associate quasi tutte le altre Associazioni, ha poi chiesto a prescindere dal riconoscimento del danno, che Poste se impegnasse a riconoscere il disagio che tanti cittadini hanno subito nel periodo in questione. Poste Italiane, dopo un pesante dibattito ha dichiarato che di sua iniziativa, formulerà una serie di proposte alle categorie deboli over 65 anni (pensionati e portatori di handicap) quale gesto di attenzione verso questa fascia di clientela. Il protocollo di conciliazione e l'assistenza per la conciliazione sarà disponibile presso gli sportelli Adiconsum di Cesena nei seguenti orari: martedì 15.00-18.00 e venerdì 9.00-12.00. E' necessario prendere appuntamento telefonando al numero 0547 644611".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -