Domenica tragica sui litorali: sette morti

Domenica tragica sui litorali: sette morti

Domenica tragica sui litorali: sette morti

ROMA - Tragica domenica sui litorali italiani: il bilancio parla di sette morti annegati. A Civitanova Marche, una bambina algerina di 4 anni è stata inghiottita dalle onde a pochi metri dalla riva. Quando il padre se n'è accorto, era ormai troppo tardi. Trasportata in ospedale, la piccola è morta dopo alcune ore. Un agente di polizia di 29 anni di Salerno, ma in servizio a Biella, è morto nel mare di Celle Ligure, per colpa di un'onda che lo ha sbattuto contro la scogliera.

 

La sciagura si è consumata sotto lo sguardo della fidanzata e di un'amica. Poco più tardi anche la spiaggia di Andora è stata teatro di un'analoga tragedia. Sergio Colombini, milanese di 65 anni è infatti deceduto, stroncato da un malore, a pochi metri dalla riva nel mare di Albisola, dove si trovava con la nipote. Sempre in Liguria, ad Andora, un giovane rischia la paralisi: si è tuffato con un amico e la mareggiata lo ha scaraventato con forza contro alcuni scogli.

 

A Bibione hanno perso la vita un turista tedesco di 76 anni e un giovane non ancora identificato. I loro corpi sono stati visti affiorare sull'acqua, a poca distanza l'uno dall'altro. In Sardegna, alla foce del fiume Coghinas è annegato un ambulante senegalese, Tapha Ndiaye, di 25 anni, mentre stava attraversando il fiume con altri due connazionali. Un afgano di 22 anni è invece morto per malore mentre si trovava in acqua nella zona di Fregene.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -