Donazione di sangue, ecco la seconda edizione di "Red submarine"

Donazione di sangue, ecco la seconda edizione di "Red submarine"

"Red submarine. Il talento ce l'hai nel sangue: fallo emergere!" raddoppia. Dopo le numerose partecipazioni raccolte per il primo anno, Regione, Ufficio scolastico regionale, associazioni Avis e Fidas organizzano la seconda edizione del concorso rivolto agli studenti delle ultime due classi delle scuole medie superiori dell'Emilia-Romagna sulla donazione di sangue. Con una novità: le sezioni diventano due, una per le idee video e una per le idee audio. Anche per questa seconda edizione, testimonial dell'iniziativa è il popolare attore, conduttore televisivo nonché donatore di sangue Neri Marcorè che in un breve video invita ragazze e ragazzi, oltre a partecipare al concorso, a diventare loro stessi donatori.

 

"La raccolta di sangue è basata su un atto volontario - ha ribadito stamani, durante la conferenza stampa di presentazione del concorso, l'assessore alle Politiche per la salute della Regione Giovanni Bissoni - . A volte può essere più facile fare del volontariato direttamente verso una persona, perché è più gratificante; chi dona sangue, invece, oltre a doversi recare appositamente in una struttura dedicata, non sa a chi andrà il sangue donato. La raccolta del sangue quindi - ha concluso Bissoni - si regge grazie alla straordinaria disponibilità a promuovere e motivare il donatore; senza un lavoro comune con le associazioni, sarebbe tutto molto difficile".

 

"La scuola deve trasmettere ai giovani grandi temi, come la solidarietà - ha ricordato Giovanni Sedioli, assessore regionale alla Scuola - . Un'iniziativa come ‘Red submarine' aiuta a capire che anche un tema importante può trasformarsi in comportamento ordinario". Sedioli ha sottolineato inoltre l'importanza del messaggio "tra pari": "I ragazzi sanno meglio di tanti altri come far arrivare messaggi ai loro coetanei. Un messaggio creato da loro è senz'altro molto, molto efficace". 

Per Neri Marcorè, diventato donatore perché stimolato al tema da uno zio, "donare sangue è un'esigenza evidente. Occorre capire piuttosto gli ‘impedimenti' che portano tante persone a non farlo, e quindi smontare la paura dell'ago o vincere la pigrizia, per avere più donatori. Promuovo volentieri ‘Red submarine' - ha aggiunto - : se posso essere utile e incentivare i ragazzi a donare, non posso che essere contento ".

 

 

La donazione in Emilia-Romagna
Il sistema sanitario dell'Emilia-Romagna ha bisogno di 800 unità di sangue al giorno; una necessità ampiamente coperta, dal momento che ne vengono raccolte complessivamente - grazie ai donatori - circa 250mila unità all'anno. Questo consente di contribuire anche al fabbisogno di altre regioni non autosufficienti. Si può donare dai 18 ai 67 anni; nonostante le elevate quantità di sangue raccolto, l'Emilia-Romagna deve affrontare il problema del "turn over" dei donatori: a fronte di fasce di età che smettono di donare, servono nuove leve, a partire dai giovani. Da sottolineare il dato riguardante gli stranieri che donano sangue: in regione hanno già raggiunto il 3% dei donatori.

 

 

Il concorso
Le ragazze e i ragazzi di quarta e quinta sono invitati a realizzare (da soli o in gruppo) un videoclip con la videocamera o il telefonino (durata tra 30 secondi a 1 minuto) e un audio clip (da 30 a 45 secondi). Possono presentare anche più di un lavoro, che deve comunque essere inedito, comprese le musiche, e avere un titolo. Una giuria di esperti selezionerà i nove lavori video e i nove lavori audio migliori (uno per provincia) e, fra questi, sceglierà il migliore in assoluto di entrambe le sezioni. I 18 vincitori provinciali riceveranno in premio un videoproiettore, con l'invito a portare avanti l'esperienza realizzata per il concorso e a sviluppare ulteriormente passione, tecniche e conoscenze acquisite. I due lavori migliori in assoluto (un video clip e un audio clip) verranno programmati rispettivamente sull'emittente televisiva Mtv e su Radio Deejay.


A partire dal 15 aprile, e fino al 10 maggio, sarà possibile vedere e ascoltare video e audioclip su un canale youtube, appositamente aperto per il concorso www.youtube.com/redsubmarine2009. E' l'occasione per condividere tra ragazze e ragazzi la creatività messa in campo e per aggiungere visibilità al lavoro svolto.

 

Tutte le informazioni utili sul concorso e sul come partecipare sono contenute in depliant e locandine, che saranno distribuite all'interno delle classi interessate insieme al video con Neri Marcorè. Informazioni possono essere reperite anche sul sito della rete regionale sangue dell'Emilia-Romagna  (www.saluter.it/donaresangue). Videoclip e audio clip vanno inviati entro e non oltre il 15 aprile per email e per posta (email:  info@concorsoredsubmarine.it, indirizzo postale: Nouvelle, via Roma, 41 - 40061  Minerbio, Bo).

 

Alla prima edizione del concorso, lo scorso anno, hanno partecipato 326 studenti di 28 istituti scolastici della regione, con 144 proposte di videoclip. Ai vincitori è stata consegnata una videocamera con l'invito a usarla per portare avanti l'esperienza di regia. Il videoclip del giudicato primo assoluto è stato programmato in 110 sale cinematografiche dell'Emilia-Romagna.

 

Il concorso "Red submarine, il talento ce l'hai nel sangue: fallo emergere!" si inserisce tra le attività che le associazioni e le Aziende sanitarie svolgono nelle scuole, con la collaborazione delle insegnanti e degli insegnanti, per trasmettere ai più giovani l'importanza della donazione di sangue. Da diversi anni Regione Emilia-Romagna e associazioni Avis e Fidas promuovono la donazione di sangue attraverso un programma di attività condivise. "Un piccolo gesto può fare grande la vita: donare sangue, semplicemente importante" è il messaggio della campagna di comunicazione.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -