Dovadola, Metri (Lega): "La Lega non tradisce, ma la giunta non se lo merita"

Dovadola, Metri (Lega): "La Lega non tradisce, ma la giunta non se lo merita"

DOVADOLA - La Lega non tradisce anche se la Giunta non se lo merita. A Dovadola si configura sempre più netta la supremazia del Vicesindaco, la parola è sempre sua, le decisioni pure, la rappresentanza anche; poco male, se la politica della maggioranza  non ne risultasse pesantemente condizionata, come per la casa di riposo locale in continuo travaglio per la mancata partecipazione all'ASP e come per il taglio della RSA sul quale Mancini, in rappresentanza del Comune alla Conferenza Sanitaria, si è astenuto come a dire "tagliate pure, noi non ci opponiamo".


Il Vice si è turbato perché il consigliere Merendi, per la Lega, ha presentato una mozione per chiedere che l'Amministrazione comunale si impegni ad accelerare l'iter di entrata dell'Ipab nell'ASP, la stessa iniziativa ha preso il PD, con argomenti diversi, ma convergenti alla richiesta di entrata in ASP, erano due mozioni di buon senso, ma mettevano a nudo la scelta sbagliata della Giunta e questo ha dato fastidio, tanto che è stata annunciata una prossima mozione di maggioranza che dirà le stesse cose prima bocciate alla Lega, una vera ridicolaggine degna solo dei residui dei regimi di sinistra ancora in giro per la Romagna.


Il Vice arriva a dichiarare in Consiglio Comunale, a seguito delle due mozioni, che ormai è chiaro l'asse Lega e PD e chiede se lo sarà anche alle prossime elezioni, proprio lui, il signor Mancini, che è passato allegramente da una parte all'altra e forse lo farà non ha ancora finito, ma noi non ci meraviglieremo quando succederà, sicuramente non starà mai più con la Lega, in genere in politica si dice "mai dire mai", ma questo caso diventa l'eccezione che conferma la regola e noi della Lega ne saremo garanti.

 

In ogni caso la Lega sta con i suoi elettori e con i suoi principi, non tradisce i programmi elettorali e, nonostante tutto, il nostro consigliere comunale asseconderà sempre i punti del programma sottoscritto, purché vengano applicati nelle dovute maniere, in linea con gli accordi preelettorali e con gli impegni assunti con i cittadini, cioè l'esatto contrario delle scelte su Zauli e ASP.

 

Sia chiaro che noi rispettiamo gli impegni assunti con gli elettori, anche se la Giunta non riesce a liberarsi dell' errore fatto e non ha il coraggio di ammetterlo, sempre che sia stato un errore e non una volontà ben precisa di qualcuno, ma soprattutto non riesce o non vuole trovare la strada per rimediare il guasto causato, sempre che ci siano ancora le condizioni per farlo.


Corrado Metri, commissario Lega Nord Dovadola

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -