Dovadola, si è dimesso il cda dell'Ipab Zauli

Dovadola, si è dimesso il cda dell'Ipab Zauli

Dovadola, si è dimesso il cda dell'Ipab Zauli

DOVADOLA - Ritirato il ricorso al Consiglio di Stato, votato il bilancio previsione 2010, il Cda dell'Ipab Zauli si è dimesso. I cinque componenti, compreso il presidente Paolo Lorenzetti, hanno firmato un documento nel quale parlano di un "lieve disavanzo" e delle difficoltà avute con la giunta Adamczyk. In realtà il passivo si aggira intorno ai 450mila euro, 300 dei quali derivati dalla chiusura della Rsa, stabilita ad agosto ed attiva da sabato.

 

Ora la speranza e la richiesta del Sindaco è quella di entrare nell'Asp distrettuale. Lunedì il primo cittadino di Dovadola sarà in Regione per per valutare la nomina del commissario che dovrà lavorare su questa linea.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Oriano
    Oriano

    finiscono qui, con uno sfacelo devastante, le sciagurate scelte dell'amministrazione comunale di Dovadola guidata da un centrodestra che definirlo sciagurato è poco. Un mesto pensiero anche per quello spezzone di sinistra "venatoria" che si è accodata e svenduta, più che altro per regolare certi conti all'interno del PD. Auguri

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -