Droga, stroncata a Rimini banda legata alla malavita pugliese

Droga, stroncata a Rimini banda legata alla malavita pugliese

Blitz anti-droga dei carabinieri di Rimini, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Rimini su richiesta della Procura, nei confronti di 10 persone indagate per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Altri 6 indagati sono stati sottoposti a perquisizione domiciliare. La banda, legata alla criminalità organizzata pugliese, faceva ingenti profitti spacciando droga nelle notti romagnole in numerose discoteche del Riminese.


I provvedimenti scaturiscono da un’indagine avviata dal ROS. Il gruppo è risultato capeggiato da un pregiudicato appartenente al clan “COLETTA-RIDENTE” operante nel quartiere “Libertà” della città di Bari, al quale faceva riferimento una folta rete di spacciatori incaricati della distribuzione al dettaglio dei stupefacenti.


Durante le indagini è stato anche individuato anche un ristorante di Riccione, che veniva utilizzato dall’organizzazione per il deposito e la distribuzione della droga ai diversi spacciatori: una sorta di quartier generale dalla quale veniva smerciata la ‘roba’.


Proprio in un appartamento sovrastante l’esercizio pubblico, nel novembre del 2006, sono stati sequestrati circa 5 chili di cocaina e 1,2 chili di hashish custoditi da uno degli indagati per conto di un cittadino di Barletta, che gestiva il ristorante.


L’indagine ha inoltre messo in luce come il gruppo garantisse il costante rifornimento degli stupefacenti attraverso distinti canali, attivati alternativamente in relazione all’immediata disponibilità di droga.


Come fanno notare gli uomini dell’Arma, l’indagine dimostra come anche in Romagna esistano propaggini della criminalità organizzata pugliese, in costante collegamento con le rispettiva organizzazioni d’origine operanti nel meridione e capaci di instaurare alleanze con criminali delle nostre parti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -