Due centrali a biomasse in Val Bidente: è polemica

Due centrali a biomasse in Val Bidente: è polemica

SANTA SOFIA – Le centrali a biomasse sorgeranno come funghi. Per ora nessun via libera dalla Provincia, ma solo progetti: uno per l’impianto previsto in località Pastorale di Sopra, ‘sponsorizzato’ da Agrofertil, che brucerebbe 46mila tonnellate all’anno di pollina, l’altro tra Civitella e Galeata, più piccolo, promosso dalla Cooperativa Agricola del Bidente, per ricavare energia da potature, legno e sfalci. In atto le valutazioni nel rispetto del protocollo di Kyoto.


La centrale nei pressi di Santa Sofia, è stata programmata per produrre 3,4 megawatt di energia elettrica. La ditta veronese Eukrasia dovrebbe occuparsi della costruzione dell’impianto, compresi i 400mila euro di spesa, e della gestione per il primo anno. Poi passerebbe tutto in mano all’Agrofertil.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda centrale, il cui progetto è già stato depositato in Regione, in attesa di essere finanziato, produrrebbe 1 megawatt di energia elettrica. Le amministrazioni locali tranquillizzano.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -