Due esplosioni in nottata: l'Etna riprende nella sua attività

Due esplosioni in nottata: l'Etna riprende nella sua attività

CATANIA – L'Etna ha ripreso nella sua attività. Due esplosioni, rispettivamente alle 1.40 e alle 2.15 di martedì, sono state registrate dall'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Poco dopo sono emersi alcuni deboli tratti lavici non ancora consistenti. .

Le colate si sono originate dalla base del cratere di Sud-Est e si stanno muovendo verso la Valle del Bove. Una di questa, che procede a moderata velocità, si è divisa in tre diverse rami nella parte terminale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le esplosioni della nottata sono state accompagnate da suggestivi getti di lava, con i frammenti incandescenti che hanno raggiunto anche un'altezza di oltre un centinaio di metri per poi ricadere nella bocca del cratere. Inoltre vi è stata anche un'emissione di cenere lavica che ha indotto la PolStrada locale a procedere con prudenza sul tratto autostradale della Catania-Messina tra Acireale e Giarre. L'eruzione non costituisce alcun pericolo per la popolazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -