E45, Lucchi punzecchia Pini: "Dal Governo nulla di nuovo, da dove nasce la sua soddisfazione?"

E45, Lucchi punzecchia Pini: "Dal Governo nulla di nuovo, da dove nasce la sua soddisfazione?"

E45, Lucchi punzecchia Pini: "Dal Governo nulla di nuovo, da dove nasce la sua soddisfazione?"

CESENA - "Finalmente, negli ultimi tempi, anche grazie a un'intelligente campagna di stampa, si è ricominciato a parlare di E45 e dell'urgenza di intervenire per metterla in sicurezza". Inizia così il commento del sindaco Paolo Lucchi sulla questione E45. Ed il primo cittadino di Cesena approfitta della situazione per punzecchiare Gianluca Pini: "Non comprendo da dove nasca la sua soddisfazione, visto che la risposta del Governo non aggiunge nulla di nuovo se non lasciare molti dubbi sugli interventi futuri".

 

"Per chi vive nei centri posti lungo la superstrada, per chi è costretto a utilizzarla quotidianamente (ma anche chi la percorre sporadicamente se ne rendo conto) - dice Lucchi - è lampante l'insostenibilità della situazione, così come appare chiaro che sono indispensabili immediati interventi per il suo ripristino e la sua messa in sicurezza".

 

"Per questo - continua il primo cittadino di Cesena - dopo aver letto la presa di posizione dell'onorevole Pini sull'esito dell'interrogazione da lui  presentata in merito all'E45, non comprendo da dove nasca la sua soddisfazione, visto che  la risposta  fornita dal Governo, di fatto, non ha aggiunto  nulla di nuovo rispetto alle notizie già circolate, ma anzi lascia molti dubbi circa gli interventi futuri. E a tale proposito, desidero rivolgere pubblicamente al segretario della Lega Nord Romagna alcune domande molto chiare, a nome di tutti quelli che ogni giorno percorrono l'E45 per lavoro e per le proprie necessità di vita e che, ogni volta, si trovano a fare i conti con i pericoli e le insidie del suo tracciato".

 

"Visto che pare tanto soddisfatto - chiede Lucchi al deputato del Carroccio - l'onorevole Pini è pronto a garantire che nel 2010 e negli anni successivi saranno disponibili le risorse indispensabili per un'adeguata manutenzione dell'arteria e che gli interventi saranno eseguiti con la tempestività necessaria al ripristino? Ciò anche considerando come a me risulti completamente azzerato il fondo 2010 dell'Anas per le manutenzioni".

 

"E ancora - chiede ancora Lucchi - è sicuro che saranno stanziati, per i prossimi cinque anni, i 100 milioni indispensabili per la sua messa in sicurezza, così come hanno chiesto la Regione e i Comuni attraversati dal percorso della superstrada?"

 

"Infine, secondo lui, quando partiranno - domanda - gli auspicati lavori per la realizzazione dell'E55? I Sindaci dei Comuni che insistono sull'E45 e tutti i cittadini di queste zone sono stanchi di sentirsi ripetere che va tutto bene e che i problemi stanno per risolversi. Ormai le parole non bastano più. Occorrono fatti concreti e tangibili".

 

"Oggi - conclude - la vera novità dovrebbe essere la coerenza, e cioè la capacità di ricordare quello che si è promesso e di agire di conseguenza per dare seguito agli impegni presi. E' esattamente quello che chiediamo all'onorevole Pini, ora e per il futuro, fiduciosi che non vorrà deluderci".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -