E' in edicola 'L'Almanacco 2006', un successo annunciato

E' in edicola 'L'Almanacco 2006', un successo annunciato

FORLI’ - Salone Comunale gremito, mercoledì sera, a Forlì, per la serata di presentazione dell’edizione 2006 dell’Almanacco di Forlì e dintorni. Molte le autorità intervenute, fra cui l’onorevole Giuliano Pedulli, il sindaco Nadia Masini, il nuovo prefetto di Forlì-Cesena Antonio Nunziante, il questore Calogero Germanà, il presidente della Fondazione Carisp Pier Giuseppe Dolcini e il comandante uscente del Corpo Vigili del Fuoco Domenico Frissora.


Curato da Gaetano Foggetti e Fabio Blaco ed edito dalla cooperativa “L’Almanacco”, la pubblicazione, giunta al sesto anno consecutivo, si presenta inalterata nella veste grafica e nel ricco “fardello” di ben 368 pagine, che raccontano gli eventi dell'anno appena trascorso per testi e immagini. Confermato, per il terzo anno consecutivo, anche l’abbinamento al dvd gratuito con le immagini realizzate dal fotoreporter Blaco. Scandita in tre momenti ben definiti, la presentazione è iniziata con l’avvincente escursus storico di Mario Proli.


Il ricercatore, avvalendosi del consueto apporto di fotografie in gran parte inedite, ha catturato l’attenzione dei presenti con una carrellata di immagini su luoghi e persone forlivesi di ieri e di oggi: il campione del mondo di ciclismo su strada Ercole Baldini e il passaggio della Fiamma Olimpica da Forlì, il Foro Boario con la Fiera della Grassa, il distretto aeronautico e l’aeroporto di Forlì, il San Domenico assurto da “Cavallerizza” a sede museale, la fine del governo alleato e il sessantesimo della Liberazione della città. Non poteva mancare la cronaca del passaggio da Forlì del circo di Buffalo Bill: correva il lontanissimo anno 1906, e il leggendario sterminatore di bufali in pensione sostò un giorno intero nello scalo merci di quello che doveva ancora divenire il “Cittadone”, con un convoglio ferroviario di ben 56 vagoni. Come luogo dell’esibizione, rimasta scolpita nelle cronache dell’epoca, fu scelto il sito del Campo di Marte, luogo di parate militari ove poi sarebbe sorto lo stadio “Tullio Morgagni”. Proli ha scovato foto mai viste nell’archivio Malatestiano di Cesena. Il ricercatore ha poi passato il testimone ai Vigili del Fuoco, che hanno illustrato con video ed immagini, 150 anni di storia a servizio della comunità forlivese.


Al termine, bagno di folla per il Babbo Natale di padre Pio Davide Marchetti, e per il parroco della Concattedrale di Bertinoro e fondatore della Casa della Carità monsignor Luigi Pazzi, che beneficerà di parte dei proventi dell’Almanacco 2006, in vendita nelle librerie ed edicole forlivesi al modico prezzo di dieci euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piero Ghetti

Per info: www.almanaccodiforli.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -