E' ufficiale: a Ravenna i Mondiali 2011 di Beach Soccer

E' ufficiale: a Ravenna i Mondiali 2011 di Beach Soccer

E' ufficiale: a Ravenna i Mondiali 2011 di Beach Soccer

ZURIGO - Nel quartier generale di Zurigo il presidente della Fifa Joseph Blatter ed il Segretario generale Jerome Valcke hanno consegnato nella mani del presidente della Lega Nazionale Dilettanti, nonché vice presidente vicario della Figc, Carlo Tavecchio e in quelle dell'assessore allo Sport del Comune di Ravenna Pericle Stoppa il mandato per l'organizzazione del Coppa del Mondo di beach soccer 2011. Si tratta per tutta la Romagna di un risultato di grande prestigio.

 

La Fifa Beach Soccer World Cup Ravenna/Italy 2011 (1/11 settembre), è la classica ciliegina sulla torta che corona lo sforzo compiuto nel nostro Paese nell'organizzazione di eventi internazionali di primissimo livello, ma anche un riconoscimento per la promozione al calcio su spiaggia fatta su tutto il territorio attraverso i successi ottenuti dal campionato italiano sotto il profilo tecnico, organizzativo e mediatico.

 

"Sono felice della scelta di assegnare il Mondiale all'Italia, dove il mare e la cultura si fondono con la grande passione per il calcio, è una cosa buona per il beach soccer. Ravenna sarà la location ideale per il torneo", con queste parole il numero uno della Fifa ha salutato la delegazione italiana. Gli ha fatto eco Tavecchio che ha portato a Zurigo il saluto del presidente federale Abete: "Ringraziamo la Fifa per aver riconosciuto il valore del lavoro svolto nello sviluppo del beach soccer; per l'Italia e la città di Ravenna, questa World Cup è un'occasione unica per acquisire prestigio internazionale dal punto di vista sportivo e turistico".

 

Finalmente, dunque, anche l'Italia avrà il suo Mondiale e prima ancora di tifare per i nostri beachers, guidati dal Commissario Tecnico Massimiliano Esposito, c'è di che rallegrarsi per la definitiva assegnazione da parte del massimo organismo calcistico internazionale di una manifestazione di tale importanza. Ma il percorso di avvicinamento al calcio d'inizio è tutto in divenire, infatti, in questa grande avventura la LND non sarà sola. Ufficializzata la composizione del Comitato Organizzatore Locale con Carlo Tavecchio presidente, Alberto Mambelli al suo fianco e Ferdinando Arcopinto Direttore dell'evento, che sovrintenderanno alla realizzazione della kermesse insieme ad uno staff qualificato, adesso è tempo di progettazione e ricerca dei partner che legheranno il proprio brand al torneo.

 

In prima fila il Governo Italiano che ha immediatamente  appoggiato la candidatura italiana con l'interessamento dell'On. Rocco Crimi, Sottosegretario di Stato alle Politiche Sportive, ed il Comune di Ravenna che, dopo attente valutazioni, si è dimostrata entusiasta di ospitare la prestigiosa competizione a Marina di Ravenna, garantendo alcuni servizi necessari allo svolgimento del Mondiale e ogni utile supporto organizzativo.

 

"Voglio esprimere ai dirigenti della Fifa e della Figc i ringraziamenti della città e del suo Sindaco per avere scelto la città di Ravenna quale sede di una manifestazione di tale importanza - ha dichiarato Stoppa -; un simile evento costituisce un'opportunità per l'economia della riviera ravennate e un momento di visibilità per Ravenna e per la località di Marina di Ravenna dove si svolgeranno gli incontri in calendario. Promuoveremo un territorio che vanta un ricco patrimonio artistico-culturale e naturale, mostrandoci quale città aperta e ospitale, dotata di servizi efficienti".

 

La Fifa Beach Soccer World Cup Ravenna/Italy 2011 si inserirà in un ricco palinsesto di eventi che, a partire dalla tappa del Giro d'Italia di ciclismo a fine maggio, culminerà proprio con la più importante manifestazione di beach soccer al mondo. In termini di accoglienza la Romagna non ha bisogno di presentazioni e a questa peculiarità si abbina il fascino di una città ricca di storia e di arte, intenzionata a rafforzare la sua candidatura a città europea della cultura per il 2019. Il sindaco Fabrizio Matteucci e l'assessore Pericle Stoppa si sono attivati per sensibilizzare il dinamico tessuto imprenditoriale della zona per rendere lustro, sotto diversi punti di vista, all'ex capitale dell'Impero Romano d'Occidente.

 

Restando in tema di arte bizantina-ravennate, il Mondiale di beach soccer vuole essere la tessera del mosaico più scintillante in un estate che si preannuncia ricca di divertimenti ed emozioni. Da parte sua la Lega Nazionale Dilettanti ha il difficile compito di far meglio dei Mondiali di Dubai e di Marsiglia sotto l'aspetto organizzativo e agonistico. Visti i risultati nell'ultimo Europeo lo scorso agosto (medaglia d'argento dietro il Portogallo), i presupposti ci sono tutti.

 

Importante sarà preparare bene la stagione, a cominciare con una serie di stage previsti già per fine aprile. Il countdown è già cominciato, non resta altro che attendere la presentazione ufficiale della manifestazione ed il sorteggio nel mese di giugno (quando terminerà l'intero programma delle qualificazioni continentali), poi sarà solo beach soccer.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -