Ecco il nuovo Cda dello Ior, la principale organizzazione no-profit in Romagna

Si è presentato il nuovo Consiglio di amministrazione dello IOR l'Istituto Oncologico Romagnolo, la più grande organizzazione no profit romagnola. Il nuovo Consiglio d dello IOR sarà composto da 8 nuovi membri sui 14 totali. E' stato presentato pubblicamente

Si è presentato il nuovo Consiglio di amministrazione dello IOR l'Istituto Oncologico Romagnolo, la più grande organizzazione no profit romagnola. Il nuovo Consiglio d dello IOR sarà composto da 8 nuovi membri sui 14 totali. E' stato presentato pubblicamente al Convegno dei Volontari di sabato scorso a Bellaria, davanti ad una platea composta da quasi 400 tra Volontari, Ricercatori e Medici del territorio, il nuovo CdA provenienti dai vari territori romagnoli. Dino Amadori è stato confermato Presidente dello IOR per acclamazione.

Per la Sede di Faenza il Consigliere di riferimento sarà Maurizio Pelliconi, titolare del Conad ‘La Filanda’ di Faenza e Presidente di Commercianti Indipendenti Associati (CIA-CONAD). L’Istituto Oncologico Romagnolo è la principale organizzazione no profit romagnola e una delle prime 40 a livello nazionale, come dimostrano i numeri del 5 per mille appena pubblicati. Oggi lo IOR è una Cooperativa composta da quasi 3.000 soci, sorretta da un esercito di 1.200 Volontari, con 10 Sedi e 100 Punti IOR sul territorio, con decine di migliaia di sostenitori e amici. E tutta questa solidarietà si è tramutato in questi anni in quasi 63 milioni di euro in investimenti in ricerca, prevenzione e assistenza, cambiando il volto delle oncologie romagnole.

Nell’organizzazione di oltre 170 convegni scientifici, molti di caratura nazionale ed internazionale, nel sostegno di borse di studio in favore di oltre 230 medici oncologici, oggi stimati professionisti in Italia e all’estero. Lo IOR ha ideato e ha partecipato alla realizzazione dell’IRST di Meldola. Ad oggi ha assistito oltre 35.000 pazienti oncologici con vari progetti e oltre 122.000 studenti hanno partecipato invece ai corsi sulla prevenzione, sui corretti stili di vita condotti dalle Biologhe IOR nelle scuole romagnole.

Questi i membri del Cda. Sono stati riconfermati Dino Amadori (Presidente IOR – Sede di riferimento Forlì), Domenico Scarpellini (Vicepresidente IOR – Sede di riferimento Cesena), Rositano Tarlazzi (Vicepresidente IOR – Sede di riferimento Lugo), Barbara Bonfiglioli, (Consigliere IOR – Sede di riferimento Riccione), Guido Cavina (Consigliere IOR – Sede di riferimento Imola), Mario Pretolani (Consigliere IOR – Sede di riferimento Ravenna).

Sono nuovi membri: Gianluigi Bambini (Consigliere IOR – Sede di riferimento Ravenna, titolare dell’Azienda Bambini srl, Azienda leader nel settore dei trasporti marittimi; Stefano Berti (Consigliere IOR – Sede di riferimento Rimini, Commercialista e socio dello Studio Commerciale Lombardini Matteoni Berti & Associati); Linda Gemmani (Consigliere IOR – Sede di riferimento Rimini, imprenditrice e proprietaria di SCM Group, leader nella concezione, produzione e distribuzione di soluzioni per la lavorazione di una vasta gamma di materiali); Daniele Imola (Consigliere IOR – Sede di riferimento Riccione, Sindaco di Riccione dal 1999 al 2009), Luca Lazzarini (Consigliere IOR – Sede di riferimento Lugo, Direttore e Amministratore delle "Tenute Valli di Forlì"), Maurizio Pelliconi (Consigliere IOR – Sede di riferimento Faenza, titolare del Conad ‘La Filanda’ di Faenza, e’ il nuovo presidente di Commercianti Indipendenti Associati CIA-CONAD); Maria Grazia Silvestrini (Consigliere IOR – Sede di riferimento Forlì, Vicepresidente di SGM Distribuzione), Denis Ugolini (Consigliere IOR – Sede di riferimento Cesena, deputato dal 1994 al 1996).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -