Economia: Artoni (Confindustria), "chi pensa al bene del paese pensi all'Emilia-Romagna"

Economia: Artoni (Confindustria), "chi pensa al bene del paese pensi all'Emilia-Romagna"

Chi pensa al bene del paese, pensi a quello dell'Emilia-Romagna. E' l'appello che arriva al governo Berlusconi dal presidente regionale di Confindustria, Anna Maria Artoni, dopo la formazione della squadra di ministri che non vede nessun emiliano-romagnolo sedere in un dicastero. "Presenze come ministri non ce ne sono, ma mi auguro pero' che, non per questo, manchi attenzione a questa regione". "Troppo spesso la nostra realtà non viene considerata", accusa la Artoni.

 

Secondo la leader degli industriali regionali, il territorio dell'Emilia-Romagna "non e' mai visto come protagonista dello sviluppo di questo Paese. Questo dobbiamo cambiare, come approccio culturale".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giovane leader degli industriali aggiunge: "Non si possono considerare le questioni regionali come locali, perche' in realta' sono priorita' del Paese". Dunque la Artoni, nel rinnovare la richiesta pre-elettorale di riportare l'Emilia-Romagna al centro del dibattito politico, afferma: "Visto che sono convinta della bonta' della nostra richiesta, spero che venga accolta anche se nel governo non ci sono persone di questa regione. Se si vuole il bene del Paese, non si puo' non pensare al bene dell'Emilia-Romagna".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -