Economia, Forlì-Cesena. Nervegna (FI) promuove la Camera di commercio

Economia, Forlì-Cesena. Nervegna (FI) promuove la Camera di commercio

FORLI' - Positivo il commento di Antonio Nervegna, consigliere regionale Forza Italia-Popolo delle libertà, al programma di mandato della Camera di commercio di Forlì-Cesena. In particolare Nervegna guarda con interesse alle strategie proposte dalla Camera di commercio per l'area del Rubicone.

 

"Con il presidente Tiziano Alessandrini della Camera di commercio -dichiara Nervegna- condivido le priorità segnalate, soprattutto in questa particolare e grave congiuntura economica, quale la promozione della cultura delle reti d'imprese, del sostegno al credito ed alla finanza d'impresa, la promozione d'interventi a favore dell'innovazione".

 

"Ritengo che nel Rubicone, ma non solo - prosegue Nervegna -, si debba cercare di consolidare la crescita qualitativa delle aziende, facendo leva anche sulla valorizzazione delle identità territoriali. Purtroppo queste linee d'intervento non sono ancora state adottate dalle amministrazioni locali, che invece a mio parere in un momento di crisi economica come questa che stiamo vivendo dovrebbero intervenire su tre versanti: il sostegno alle famiglie, il sostegno alle imprese e la realizzazione d'infrastrutture".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su quest'ultima priorità il consigliere azzurro è molto critico nei confronti delle amministrazioni locali di centro sinistra "dove registriamo solo grandi dichiarazioni d'intenti ma pochi fatti concreti. Sul versante delle infrastrutture il Rubicone è purtroppo in estremo ritardo e devo anche aggiungere che Forlì e Cesena sono gli ultimi capoluoghi in termini di tangenziali. Sono opere queste, come anche la realizzazione del casello del Rubicone e del tracciato della via Emilia bis essenziali e prioritarie per lo sviluppo economico del nostro territorio. Su questo versante le amministrazioni dovrebbero impegnarsi in prima persona, non attendere che tutto cali dall'alto come fanno sempre e così lasciar scorrere anni per veder realizzare progetti essenziali alla vita economica di un territorio".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -