Economia, oltre 45mila le imprese della provincia di Forlì-Cesena

Economia, oltre 45mila le imprese della provincia di Forlì-Cesena

FORLI’ – Sono 45.110 le imprese iscritte iscritte alla Camera di commercio di Forlì-Cesena al 31 marzo del 2007. Lo rivela l’indagine ‘Movimprese’, che precisa come le società attive siano invece 40.606. In espansione il mercato “Costruzioni”, che costituisce il 19,7% del totale. Seguono le imprese del comparto, “Attività manifatturiere” (15,8%), “Attività immobiliari, noleggio, informatica e ricerca” (13,9%). Il settore più rappresentato è il Commercio (28,4%).


Le iscrizioni sono complessivamente 1.015 a fronte di 1.327 cessazioni, determinando un saldo negativo di –312 unità, dovuto essenzialmente al perfezionamento delle pratiche di cancellazione al 31/12 dell’anno precedente effettuate dalle imprese, saldo comunque meno negativo di quello dello stesso trimestre 2006 (-323).


Tra la fine del primo trimestre 2006 e la fine del primo trimestre 2007 comunque, le imprese in provincia sono aumentate dello 0,7% (+0,2% compreso il settore agricolo), con un incremento di poco inferiore a quello regionale, pari a +1,1% (+0,5% compreso il settore agricolo) e a quello nazionale, anch’esso pari al +1,1% (+0,4% con l’agricoltura).

Considerando i settori più significativi si nota come si espanda in misura maggiore il comparto “Costruzioni” con un +4%, settore che costituisce il 19,7% del totale delle imprese attive al netto del settore agricolo. Segue “Attività immobiliari, noleggio, informatica e ricerca” con una percentuale del +2,6%, comparto che interessa ormai il 13,9% delle aziende iscritte al Registro Imprese, al netto del settore agricolo.


Gli altri settori più rappresentativi, ”Attività manifatturiere” e “Commercio”, evidenziano entrambi un decremento, rispettivamente del-0,3% il primo (15,8% del totale) e –0,6% il secondo (28,4% del totale). Calano anche le imprese dei trasporti, per un valore pari a –2,9% (6,2% del totale).

Al 31/3/2007 le imprese del settore agricolo risultano essere 8.857 (-1,5% rispetto al primo trimestre 2006); in regione il calo è stato maggiore (-2,3%), ancora di più a livello nazionale –-2,4%. Riguardo alla forma giuridica si nota il crescente aumento delle società di capitali (+4,3%) che si portano a quota 4.589 e rappresentano ora il 14,5 % delle imprese non agricole.


La crescita è appena inferiore a quella rilevata nelle imprese della regione (+4,8%) e inferiore anche a quella relativa al territorio nazionale (+5,6%); da notare però che si è arrestato, almeno nel trimestre considerato, il trend, segnalato da tempo, che vede questa forma giuridica crescere più in Provincia che negli altri livelli territoriali; si amplia di conseguenza il divario fra l’incidenza delle società di capitale a livello provinciale (14,5%) e quella regionale (18,7%) e nazionale (17%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prevalgono tuttavia, nella composizione del tessuto produttivo provinciale, le ditte individuali che rappresentano il 57,2% delle imprese non agricole della provincia, a fronte di un valore pari al 56,1% per l’Emilia-Romagna e al 60,6% per l’Italia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -