Economia, segni di speranza per l'Emilia-Romagna: export a +14,7%

Economia, segni di speranza per l'Emilia-Romagna: export a +14,7%

Economia, segni di speranza per l'Emilia-Romagna: export a +14,7%

BOLOGNA - Export in recupero nei primi nove mesi del 2010. Lo rileva l'ultimo rapporto dell'Istat sulle esportazioni delle Regioni italiane che attribuisce all'Emilia-Romagna una crescita del 14,7%. Rispetto allo steso periodo del 2009, i volumi esportati passano da 27,216 miliardi di euro a 31,221 miliardi, consentendo alla regione di aumentare la propria quota di export: l'Emilia-Romagna copre il 12,7% delle esportazioni italiane e si colloca al terzo posto dopo Lombardia (27,7%) e Veneto (13,6%).

 

Gli incrementi maggiori per l'Emilia-Romagna riguardano le sostanze e prodotti chimici (+28,4%), computer, apparecchi elettronici e ottici (+28,4%), agricoltura, silvicoltura e della pesca (+15,2%). Per il comparto metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti, la crescita in regione e' stata del 18,5%. Sul fronte degli autoveicoli le regioni con aumenti piu' rilevanti sono state Abruzzo (+70,5%), Campania (+82%), Lombardia (+21,4%) ed Emilia-Romagna (+14,7%). Tra i settori meno vivaci quello dell'abbigliamento che rimane sostanzialmente stabile rispetto ai primi nove mesi del 2009, mentre il comparto mobili perde il 3,2%. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -