ECONOMIA - Vendita ingrosso-dettaglio, dalla Regione nuove disposizioni

ECONOMIA - Vendita ingrosso-dettaglio, dalla Regione nuove disposizioni

BOLOGNA - La commissione "Politiche economiche", presieduta da Damiano Zoffoli, ha approvato una modifica alla delibera del Consiglio regionale 1253/1999 recante "criteri di pianificazione territoriale ed urbanistica riferiti alle attività commerciali".

La modifica apportata prevede che "nei punti vendita nei quali è possibile esercitare congiuntamente le attività di commercio all'ingrosso e al dettaglio (per tipologie di merci che necessitano di elevati superfici), la superficie di vendita al dettaglio è computata nella misura di almeno il 50% della superficie lorda complessivamente utilizzata per la vendita all'ingrosso e al dettaglio quando questa non sia superiore a 3.000 mq, nei Comuni con popolazione fino a 10.000 abitanti, e a 5.000 mq nei restanti Comuni".

Si stabilisce, inoltre, che la parte di superficie eccedente le succitate dimensioni viene considerata esclusivamente come superficie per la vendita al dettaglio. Le nuove disposizioni, infine, stabiliscono la sottoscrizione di un'atto di impegno d'obbligo da parte dell'operatore con cui il medesimo si impegna a non introdurre e vendere merci diverse da quelle tassativamente indicate o a comunicare al Comune qualsiasi variazione intenda apportare alle merceologie commercializzate.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -