Edilizia, Errani condivide preoccupazioni degli Stati Generali delle Costruzioni

Edilizia, Errani condivide preoccupazioni degli Stati Generali delle Costruzioni

Bologna - «La mobilitazione del settore delle costruzioni è un evento straordinario, che denuncia gli errori e le gravi inadempienze del Governo ma segnala anche la volontà dell'Italia che lavora e produce di reagire e rimettere in cammino l'economia del Paese». Lo ha sottolineato il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani in relazione alla manifestazione nazionale degli Stati Generali delle Costruzioni che si svolgerà mercoledì a Roma.


Il presidente della Giunta regionale ha aggiunto che: «il crollo degli investimenti nazionali e locali per l'edilizia e le opere pubbliche, la crisi delle imprese e la drammatica perdita di posti di lavoro, sono i motivi per cui i promotori dell'iniziativa chiedono una svolta nella conduzione della politica nazionale. Ci vuole un sussulto di responsabilità e di unità di tutte le forze consapevoli della deriva cui il Paese è stato abbandonato. È urgente rimettere la centro della politica il lavoro, la piena occupazione, il sostegno alle imprese e lo sviluppo sostenibile».


«L'analisi e le richieste avanzate sono largamente condivisibili. La Regione Emilia-Romagna - prosegue Errani - punta a sostenere gli investimenti per l'edilizia residenziale sociale e la riqualificazione urbana, a gestire al meglio i vincoli del patto di stabilità della finanza pubblica, a difendere la legalità e l'economia regolare, a semplificare i procedimenti, ad aiutare le imprese con il fondo regionale di cogaranzia del credito e infine ad accelerare gli investimenti in infrastrutture, come nel caso della Cispadana, la prima autostrada regionale in project financing».


«Il nostro sostegno - ha concluso il presidente Errani - è dunque convinto. Il successo dell'iniziativa, di cui sono certo, sarà per noi di stimolo a proseguire nelle politiche rivolte a favorire la ripresa economica, rispondere al problema della casa e rinnovare la filiera dell'edilizia».

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -