Educatori di Gaza in visita a Rimini lunedì 15 novembre

Educatori di Gaza in visita a Rimini lunedì 15 novembre

EducAid ospita a Rimini, da oggi fino al 15 novembre, Husam Hamdouna e Alaa Jarada, rispettivamente Direttore e Presidente del REC (Remedial Education Center) di Jabalia, partner nei progetti educativi a Gaza.

Lunedì 15 novembre alle ore 18:00, Husam Hamdouna e Alaa Jarada, insieme agli operatori di EducAid, saranno ospiti della Provincia di Rimini e dei Comuni di Rimini e di Riccione, per un incontro aperto al pubblico sul tema della cooperazione educativa nella Striscia di Gaza. L'incontro avrà luogo nella sala del Buonarrivo, in Corso d'Augusto 231.

 

Il Remedial Education Center è un'associazione palestinese che nasce con lo scopo di contribuire alla costruzione di una società basata sulla democrazia e sulla partecipazione della società civile, attraverso il lavoro educativo con i bambini, le famiglie, e la società civile.

 

EducAid è una ong riminese impegnata da anni nel lavoro educativo internazionale. EducAid nasce dalla collaborazione dell'Università di Bologna (Facoltà di Scienze della Formazione) con realtà cooperative del territorio riminese (sono soci fondatori di EducAid Il CEIS, la Coop. Soc. il Millepiedi, la Coop. Soc. Tanaliberatutti).

 

A partire dal 2002 il REC è partner di EducAid a Gaza in progetti di cooperazione internazionale in campo educativo mirati al riconoscimento dei diritti dell'infanzia per tutti i bambini palestinesi; gli interventi di cooperazione sono stati finanziati dalla Provincia di Rimini, dai Comuni di Rimini, Riccione e Ravenna e dalla Regione Emilia Romagna.

 

Dal 2009 è in corso di realizzazione nella Striscia di Gaza un programma triennale finanziato dalla Commissione Europea in cui i Comuni di Rimini e di Riccione e la Provincia di Rimini sono tra i partner di progetto e co-finanziatori. Il progetto ha lo scopo di intervenire nel delicato settore della scuola primaria per migliorarne la qualità e per renderla maggiormente in grado di rispondere ai bisogni dei bambini della Striscia di Gaza, in particolare quelli più svantaggiati (es. bambini con bisogni speciali e difficoltà di apprendimento).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -