Effetto Woodstock, il Sindaco Lucchi: "Grazie Beppe"

Effetto Woodstock, il Sindaco Lucchi: "Grazie Beppe"

Effetto Woodstock, il Sindaco Lucchi: "Grazie Beppe"

"Caro Beppe, grazie. Grazie per aver scelto Cesena per la tua "Woodstock a 5 stelle" e, così facendo, per avere regalato alla nostra città un grande evento, denso di spettacoli di alto livello e caratterizzato da un'organizzazione perfetta". E' un entusiasta Paolo Lucchi, Sindaco di cesena quello che parla. Anzi che scrive una lettera a Beppe Grillo in cui sottolinea anche come il comico abbia cambiato opinione sulla città, che un anno fa aveva giudicato in maniera negativa.

 

Il sistema regge:"Grazie per averci consentito di mettere di nuovo alla prova la macchina comunale - continua Lucchi - ricavandone l'impressione, rassicurante, che la Polizia municipale ed il servizio traffico, anche in connessione con Polizia di Stato e Carabinieri, possono reggere la pressione di decine di migliaia di visitatori e che il nostro sistema ormai consolidato per i grandi eventi, basato su parcheggi scambiatori e bus navetta, regge".

 

Visibilità: "Grazie per averci regalato un palcoscenico di visibilità, rafforzato dalle migliaia di persone che, giunte a Cesena da tutt'Italia, hanno riempito di complimenti la nostra città nelle interviste rilasciate ai quotidiani ed alle tv di vario livello che vi hanno omaggiati della loro presenza".

 

Politica e comunicazione: "Grazie per aver dimostrato che la politica dell'oggi può utilizzare al meglio i moderni mezzi di comunicazione per "lanciarsi" e, allo stesso tempo, mantenere fede alle promesse di rispetto dell'ambiente, limitando al massimo la produzione di rifiuti, non disseminandone la città, valorizzando l'acqua pubblica per quel bene prezioso che è e che noi, come territorio, da lungo tempo stiamo difendendo dalle volontà malsane di chi vuole privatizzarla".

 

Qualità della vita: "Grazie, infine, per aver cambiato parere su Cesena. Circa un anno fa, giunto qui per la campagna elettorale a sostegno della tua lista, durante il comizio tenuto in Piazza della Libertà facesti affermazioni poco lusinghiere su Cesena, sul suo tasso d'inquinamento, sugli sprechi e su altro. Per questo battibeccammo a distanza ed io ti invitai a visitare di nuovo la città, certo che avresti cambiato un parere che mi pareva superficiale e, soprattutto, ingiusto. Oggi so che quel parere l'hai mutato, regalandoci complimenti e valutazioni positive che conserviamo come un bene prezioso e che si vanno ad aggiungere alla consapevolezza che la maggioranza dei cesenati ha, di vivere in una città nella quale l'alta qualità della vita non è solo confermata dalle indagini de "Il Sole 24 ore", ma è protetta quotidianamente da cittadini ed amministratori pro tempore della cosa pubblica.Ti aspettiamo ancora a Cesena, certi che tu ed il tuo movimento politico, così come accaduto in questi giorni, non resterete più sorpresi dalla collaborazione del Comune né dalla qualità della città, poiché noi siamo così e riserviamo lo stesso trattamento a tutti gli ospiti".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di CittadinodiCesena
    CittadinodiCesena

    Sono orgoglioso per come è stata gestita la situazione. Una città di meno di 100.000 abitanti che in un weekend ospita un evento come questo, il memorial pantani e il Napoli di serie A, senza particolari disagi, dimostra di essere una città nettamente avanzata. In merito al suo commento, signor Amadio. In effetti sono curioso dic apire perchè il vostro movimento abbia scelto Cesena. Capisco la questione logistica (i servizi e l'ubicazione sono strategici), ma credo che il vostro movimento abbia anche valutato la qualità della città in merito ai temi che più vi stanno a cuore. Altrimenti sareste incoerenti. E' così? Non ho visto nulla nè sentito nulla in merito. Se non ricordare le critiche feroci di grillo in campagna elettorale, proprio per la nostra città. Sul tema acqua e rifiuti. Sono convinto che per ogni problema esistano molte soluzioni giuste. Tra le tante, la più giusta è quella più adatta ad un contesto. Nel caso del mostro movimento, sembra che abbiate dei dogmi e solo quelli siano la soluzione adatta. Tutto il resto non va bene. Mi eprmetta, ma è un approccio "talebano" che non posso proprio apprezzare. Non è con una variazione sullo statuto che si risolve tangibilmente un problema. Sono le scelte in merito la vera sostanza. E Cesena, se non sbaglio, certo non ha ceduto la rete di distribuzione idrica. O sbaglio? Sui rifiuti. il porta a porta comporta costi notevolissimi (anche di movimentazione e quindi di inquinamento). E di sicuro non educa i cittadini. personalmente credo nella politica spinta dell'educazione. Soprattutto nelle scuole. Poi, non lo dice mai nessuno, ma il porta a porta è un metodo ormai VECCHII. Andava bene 10 anni fa. Chi 10 anni fa lo ha adottato è stato molto lungimirante. Ma qualcuno sta studiando nuovi metodi di separazione dei rifiuti a valle? Perchè non sperimentare? Piuttosto che andare avanti come muli solo ed esclusivamente nella direzione indicata dal mitico GuruGrillo?

  • Avatar anonimo di Gianluca Amadio - candidato consigliere comunale Lista Civica CESENA 5 STELLE
    Gianluca Amadio - candidato consigliere comunale Lista Civica CESENA 5 STELLE

    Colgo l'occasione per commentare l'intervento del nostro Primo Cittadino Paolo Lucchi. Da politico navigato quale egli è ha saputo cogliere al volo l'opportunità per mettersi in mostra e inviare al contempo qualche frecciatina a Beppe Grillo. L'intervento del Sindaco mi sembra un po' troppo demagogico e farcito di affermazioni di ampio respiro ma poco corrispondenti alla realtà. Cito solo due temi di particolare importanza evocati dal Sindaco, l'acqua pubblica e i rifiuti. Non mi risulta a tutt'oggi che a Cesena sia stata fatta la variazione dello Statuto Comunale, in linea col suggerimento del Forum Nazionale dei Movimenti per l'Acqua, che prevede testualmente il "RICONOSCIMENTO DELL'ACQUA COME BENE COMUNE E DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO COME SERVIZIO PRIVO DI RILEVANZA ECONOMICA", solo dopo aver visto questo atto si potrà affermare che l'Amministrazione comunale di Cesena tutela l'acqua come bene comune. Sui rifiuti, a Cesena, si parla ancora di avvio in forma sperimentale della raccolta porta a porta limitatamente ad un quartiere della città, quando ci sono testimonianze di luoghi in cui la raccolta PAP è applicata e ha dato ottimi risultati, basti pensare a San Francisco che per dimensione e conformazione ha sicuramente molte problematiche che a Cesena non esistono. Questo denota poca convinzione da parte dell'Amministrazione forse per l'incombenza di enti come Hera che costringono l'Amministrazione Comunale a non schierarsi apertamente dalla parte dei cittadini ma a tutelare interessi economici che mal si conciliano con le istanze e necessità della popolazione.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -